Emma Marrone si confessa a Vanity Fair. Intervistata da Concita De Gregorio, racconta come ha vissuto la rottura con Stefano De Martino, avvenuta sotto i riflettori di Amici 11. Dopo tanti rifiuti – “Mi hanno offerto un sacco di soldi per parlare, ma non ne ho proprio voluto sapere– Emma è uscita allo scoperto per raccontare i fatti dal suo punto di vista.

Lasciata per Belén Rodriguez “Lui non c’entra, poveretto. Ha fatto una cosa che farebbero milioni di persone, è come gli altri milioni, uguale. Non c’entra nemmeno lei, figuriamoci. È simpatica, è bella, fa i balletti, sta senza mutande: fa bene, è il suo lavoro. Non m’interessa per niente sapere se è tutto orchestrato o se è vero, spero che sia vero ma chissenefrega.”

Nessun “Ti amo” da parte di Stefano “Lui niente, lui non parla, lui c’era e basta.

Lo sbaglio più grande “Il problema sono io. Ero io. Com’è che mi sono messa a disposizione di uno così, consegnata mani e piedi? Io che dicevo, dopo il tumore, alle ragazze: il problema nella vita non è un fidanzato stronzo, il problema è vivere, farcela, tenere la testa alta, resistere, andare avanti… Avevo in mente l’idea di una persona che non esiste.”

In molti hanno elogiato il suo non aver fatto scenate, l,’aver mantenuto tutta la dignità di una donna, ma dentro di sé, Emma, cosa provava? “Ho passato dei momenti tremendi. Quelli in cui torni a casa la sera e dici: e ora? Ora per chi stiro, per chi cucino? Ma come è stato possibile, ma sarà stata colpa mia? Cos’è che non ho fatto bene, cosa mi manca? Ero troppo, troppo poco? E poi pensi ma non ha capito niente di me, ma non ho capito niente di lui. Poi un giorno, all’improvviso, è tutto chiaro. Si vede che dovevo passare anche da lì, diventare grande… È stato doloroso, questo mese e mezzo, ma utile.”

11 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.