Gli esemplari femminili delle palestre

Ci sono quelle che lavorano duramente, impegnate nella dura battaglia contro i chili di troppo, quelle che ogni 5 minuti si domandano “Ma chi me l’ha fatto fare?”, quelle che già pensano al dolcetto che si concederanno come premio per la fatica, quelle che ne approfittano per fare salotto e chiacchierare come se fossero al bar, quelle che passano il tempo a lanciare sguardi amicanti a ogni esemplare appartenente all’universo maschile: sono tante le tipologie di donne che frequentano le palestre.

Vediamo i 10 tipi che non possono mai mancare:

L’incapace – Tutte le palestre ne hanno almeno una. Per quanto si sforzi, nonostante tutta la sua buona volontà, la palestra non fa proprio per lei. Nessuna disciplina sembra fare al caso suo. È totalmente negata, ma sembra non essersene accorta. Tutti gli altri lo hanno invece capito da un pezzo!

La sfaticata – La guardi e pensi “Ma perché viene in palestra? Non ha di meglio da fare?”. Mentre tu sei lì che grondi sudore in quantità industriale, lei sembra muoversi al rallentatore, e ha persino il coraggio di dire che è stanca! Tempo un mese e si darà alla macchia!

La “sfigatella”– Probabilmente è stata la madre a convincerla ad andare in palestra, nella speranza di farle fare un po’ di vita sociale. I risultati sono solitamente poco soddisfacenti, sia nell’attività fisica che nelle relazioni interpersonali. Gli uomini ignorano la sua esistenza e le donne le si avvicinano solo perché non la considerano una possibile rivale.

Il gruppetto – Eccole lì, in mezzo alla sala o vicino alla macchinetta del caffè. Ogni scusa è buona per fermarsi a fare quattro chiacchiere. Le loro regole principali sono due: eseguire gli esercizi sempre insieme e farli alla minor velocità possibile. Se poi ne fanno pochi, sono ancora più contente, così avranno più tempo per chiacchierare!

L’uomo – C’era una volta una donna… Un tempo apparteneva all’universo femminile, ora si stenta a credere che ciò sia realmente accaduto. La guardi e vedi solo muscoli, tanti muscoli, troppi! È talmente muscolosa da sembrare finta! L’eleganza non è il suo punto forte, e infatti tende a familiarizzare con i più rozzi della palestra.

La vintage – È impossibile non notarla. Pensa che il mondo si sia fermato negli anni ’80: indossa tutine attillate, scaldamuscoli e fascetta di spugna sulla fronte. Sala pesi? No, grazie. Per lei esiste solo l’aerobica.

La milf – Mogli annoiate e donne in carriera: sono le due categorie di donne che rientrano in questa tipologia. Pantaloni che più attillati non si può, top push-up e felpa sempre con la zip aperta: lasciano ben poco all’immaginazione e i ragazzini sono in loro adorazione.

L’agghindata – Trucco perfetto, capelli impeccabili e abbigliamento firmato. Quando entra lei in palestra, il mondo, soprattutto maschile, si ferma. Non c’è suo movimento o spostamento che non sia prontamente seguito dallo sguardo degli uomini presenti in sala.

La personal trainer – Acerrima nemica della popolazione femminile della palestra. Quando c’è lei la caccia è vietata per tutte le altre. Fisico perfetto, atteggiamento da gatta morta misto a maestrina: gli uomini sbavano per lei ma quelli che ci provano sul serio sono davvero pochi.

L’olimpionica – Si contende il primato con la personal trainer. Sono loro le regine della palestra. Pretende sempre di più da se stessa, per lei non esiste il fallimento. Puoi farci amicizia, ma sappi che soffrirai di pesanti complessi di inferiorità, e lei non farà nulla per evitarli, anzi, non perderà occasione per rinfacciarti i suoi successi sportivi.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.