Incredibile ma vero, accade in Tunisia, un Paese considerato all’avanguardia e sempre al passo coi tempi.

Un tempo la Tunisia era il Paese che in Medio Oriente aveva delle leggi che più di tutti rispettavano la donna e i suoi diritti. Oggi però qualcosa è cambiato. E quel qualcosa che sta cambiando ha messo in allarme tutti, pare infatti che il nuovo governo islamico sia rivoluzionando tutto, tanto da far tornare la Tunisia indietro di decenni.

Capirete quindi lo scandalo che ha causato l’accusa ad una giovane donna violentata di essere indecente e quindi al fatto di far passare la vittima della situazione per colei che ne ha la colpa. 

La donna, ventisette anni, il 3 settembre era con il suo fidanzato. Questi sono stati fermati da tre poliziotti, uno ha obbligato il ragazzo ad allontanarsi e ad andare in un bancomat a prelevare dei soldi, mentre gli altri due abusavano sessualmente della ragazza.

I poliziotti si sono difesi dicendo che i due erano in atteggiamenti indecenti e sono stati accusati di stupro ed estorsione, mentre i due dovranno sostenere un processo per comportamento intenzionalmente indecente, punibile fino a sei mesi di carcere.

Indignatevi, perché non c’è nient’altro da fare di fronte ad una storia come questa!

Caterina Perilli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.