Dolori post palestra cause

Tutti, chi più chi meno, dopo l’attività fisica in palestra avvertiamo qualche dolorino, solitamente attribuito all’acido lattico. In realtà, chiariscono gli esperti, l’acido lattico non c’entra nulla, esso tende infatti ad essere metabolizzato nel sangue e nel fegato in tempi piuttosto rapidi, circa 1 o 2 ore dal termine dell’attività fisica.

La sintomatologia del giorno dopo, nota come DOMS (Delayed Onset Muscolar Soreness), va quindi ricollegata ad altri fattori. Tra i più diffusi troviamo: microlesioni a livello muscolare; infiammazione legata ai microtraumi; eccessive contrazioni e spasmi muscolari; accumulo di metaboliti nei muscoli.

Questi dolori non hanno comunque niente a che fare con le lesioni muscolari localizzate e acute, come stiramenti e strappi, che sono localizzati in aree ben precise di un muscolo e provocano dolore acuto durante l’attività. Risultano ovviamente più intensi se è passato molto tempo dall’ultima volta che si è svolto un qualsiasi tipo di attività fisica.

Se il disturbo non scompare entro 5-10 giorni, potrebbe essere segnale di: riscaldamento inadeguato; allenamento troppo intenso o errato; problemi di alimentazione; traumi quali strappi, stiramenti o contusioni.

Contrariamente a ciò che si è soliti pensare, se si continua a fare attività fisica nei giorni successivi i dolori passeranno più rapidamente. È però necessario non sforzare troppo i muscoli doloranti: allenarsi va bene, ma è meglio farlo in maniera blanda. Col passare del tempo, se ci si allena in maniera costante, questi dolori non si ripresenteranno più.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.