CONDIVIDI

Sindrome di Tourette: sintomi, cause, cura

Descritta per la prima volta dal neurologo francese Georges Gilles del Tourette, a cui deve il nome, la sindrome di Tourette è una malattia neuropsichiatrica caratterizzata da tic motori e fonici. Si manifesta durante l’infanzia o l’adolescenza ed è in grado di condizionare fortemente la vita sociale e scolastica di chi ne è affetto. Si tratta di un disturbo piuttosto comune: colpisce circa una persona su 100 e riguarda soprattutto i maschi.

I tic consistono in movimenti e suoni ripetuti moltissime volte nel corso di una giornata, involontari, difficilmente controllabili e immotivati.

Durante le prime fasi della vita è piuttosto ricorrente avere dei tic, ma questi sono solitamente altalenanti e temporanei, non durano cioè più di un anno. Non vanno quindi confusi con quelli che caratterizzano la sindrome di Tourette.  Anche nell’ambito di questo disturbo, però, nella maggior parte dei casi, i tic tendono a sparire o a diminuire una volta raggiunta l’età adulta.

Oltre ai tic, tale sindrome può essere accompagnata da: deficit di attenzione e iperattività, disturbo ossessivo-compulsivo, autolesionismo, difficoltà d’apprendimento e alterazione dell’umore.

Le cause possono essere di tre tipi: genetica, si ipotizza la presenza di un gene ma non si sa ancora quale sia e come si trasmetta di genitore in figlio; neurologica: deficit cerebrali che riguardano la dopamina e il sistema dopaminergico; ambientale: pur non esistendo conferme al riguardo, si è notato un collegamento tra sindrome di Tourette e una gravidanza problematica, come stress materno durante la gestazione, travaglio lungo, basso peso del neonato alla nascita.

Per quanto riguarda la cura, non ne esiste una specifica, ma è possibile alleviare i sintomi con la somministrazione di determinati farmaci e una terapia comportamentale e psicologica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.