Mario Volanti, fondatore e presidente di Radio Italia, che compie trent’anni, ha rilasciato un’intervista ad affaritaliani.it nella quale ha elogiato il mondo dei talent e i ragazzi che escono da questi programmi. Giudizio un po’ controcorrente rispetto a quello che normalmente si sente dire al riguardo.

“Un artista o ha l’arte nel dna o non ce l’ha. Non si costruisce. Poi ci sono diverse modalità per poterlo esprimere e ci sono anche diverse tempi. I talent musicali hanno espresso molti artisti e quelli che hanno un valore ci sono ancora. Altri sono spariti dal panorama. Sono un’ottima palestra. I giovani e non solo hanno la possibilità di accedere a una formazione straordinaria. Studiano musica, ci sono persone capaci che insegnano e hanno la possibilità di confrontarsi in maniera intensiva con il pubblico e la tv. C’è una maturazione progressiva. Questo non vuol dire che l’artista possa diventare una star ma sicuramente può migliorare” ha detto Volanti a proposito dei talent show, per poi aggiungere che i nuovi cantanti non sottraggono spazio ai big, ma contribuiscono a rendere più ricco il panorama musicale italiano “Trent’anni ani fa c’era Renato Zero, Eros Ramazzotti, Vasco Rossi. Poi sono arrivati anche Ligabue e Laura Pausini. E ci sono ancora. In termini di mercato la quota va divisa tra più cantanti. Ma in termini di fruizione non cambia nulla. I nuovi cantanti non sottraggono esperienza ed emozioni agli altri artisti.”

Per lui la star del momento è Alessandra Amoroso “Non è ancora una star internazionale come la Pausini ma sono convinto che abbia le qualità per fare carriera.”

Nonostante provenga da Amici, un talent show “Il talent non è da condannare, anzi. Forse le case discografiche si adagiano troppo sui programmi tv e non fanno più il loro lavoro, ovvero scouting, perché tanto c’è qualcun’altro che lo fa. Raccolgono i frutti del lavoro degli altri. Ci sono tanti cantanti usciti dai talent come Noemi, Giusy Ferreri, Marco Carta, Alessandra Amoroso, Emma. Ci sono tanti bravi che sono molto più capaci delle star attuali alla loro età. Le nuove generazioni hanno oggi più strumenti di allora.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.