La maggior parte delle donne, a seguito di una o più gravidanze, si vedono cambiate. 

A prescindere dall’aspetto psicologico e dal fatto che ci si sente più mature e responsabili, anche il fisico appare diverso. Questo perché dopo aver portato in grembo un bambino per ben 9 mesi, il corpo subisce alcune mutazioni.

In rari casi, può succedere che qualche mese dopo il parto ci si ritrovi uguali al punto di partenza ma spesso è un’impresa a dir poco ardua. Ma quali sono le differenze fisiche tra le donne che hanno partorito e quelle che non hanno mai avuto figli?

Scopriamole insieme! 

Seno grande

La gravidanza ed in seguito la fase di allattamento, generano nella donna un notevole aumento del seno. Anche quelle che hanno sempre portato una prima misura, si ritrovano ad aumentare almeno di una taglia il reggiseno. Come mai?

Si tratta di una questione ormonale: le ghiandole mammarie tendono ad espandersi ed allo stesso tempo c’è la produzione di latte, che risulterà essenziale per la crescita del neonato.

Il “problema” legato al seno, si verifica più che altro in seguito, nel momento in cui l’allattamento è terminato e si potrà notare un leggero cedimento della zona.

Cellulite e smagliature

Per quanto si possa decidere di restare in forma fino all’ultimo mese di gravidanza, bisogna ammettere che il pancione costringe spesso le future mamme a condurre uno stile di vita più sedentario, per sua la salvaguardia ed in particolar modo per quella del bambino.

Così facendo, il corpo è decisamente più incline a trattenere i liquidi e di conseguenza a soffrire di ritenzione idrica, dando vita alla cellulite e alle smagliature, due nemiche assolute delle donne. E dopo il parto, perdendo qualche kg o seguendo diete “yoyo“, potrebbero notarsi di più. 

Pertanto, si consiglia di bere sempre molta acqua, specialmente durante i 9 mesi di gestazione.

Aumento del peso

A seguito di una o più gravidanze, gran parte delle donne tendono a soffrire di sindrome post-parto. Oltre ai vari disagi psicologici, succede che il fisico ne risente e ci si sente più gonfie ed impossibilitate nel perdere dei kg di troppo.

Tuttavia, moltissime donne riescono a ritornare al loro peso ideale, basta solo mettersi d’impegno sia dal punto di vista dell’alimentazione (seguendo una dieta variegata ma allo stesso tempo non eccessivamente calorica) che di attività fisica (camminando almeno una bella mezz’oretta al giorno). 

Pelle cadente

Quando una donna è incinta, si ritrova di tanto in tanto con una serie di voglie scaturite da attacchi di fame improvvisi. 

Uno sgarro di tanto in tanto fa bene ma a lungo andare, specialmente dopo aver partorito, potrebbero verificarsi una serie di cambiamenti fisici. E lo si può notare in primis dalla pelle, la quale risulterà più cadente e flaccida.

In particolar modo la pancia, in quanto protagonista indiscussa delle gravidanze. Anche in questo caso, sarà fondamentale porre rimedio attraverso la corretta reintegrazione dei liquidi, una dieta sana e del movimento.

Vene varicose

Con l’espressione vene varicose si fa riferimento alle vene dilatate che si formano per via di un loro malfunzionamento nel processo di circolazione che va dalle gambe al cuore e viceversa. 

Solitamente non generano alcun problema ma vanno comunque tenute sotto controllo. Le gravidanze rientrano tra le principali cause della loro insorgenza (insieme ad altri fattori, ad esempio genetici). L’eccessivo peso del grembo quando si sta in piedi, può a lungo andare, portare alla dilatazione delle vene e a sua volta ad un disagio estetico. 

Queste sono alcune delle differenze tra le donne che hanno avuto delle gravidanze e quelle che non hanno mai avuto figli. Ma è una cosa del tutto normale e non bisogna farsi prendere dallo sconforto: ogni donna è bella e speciale! 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.