Celiachia e intolleranza al lattosio

Chi soffre di celiachia, intolleranza al lattosio, o entrambi deve seguire una dieta speciale povera di queste due sostanze. Queste due intollerante, infatti, possono provocare sgradevoli sintomi come ad esempio: 

  • Dolori addominali
  • Nausea
  • Diarrea
  • Flatulenza

Di solito questi sintomi si manifestano subito dopo aver mangiato cibi contenenti lattosio o glutine. Se anche voi ne riscontrate qualcuno, allora sarebbe opportuno sottoporsi ad una visita medica, in grado di confermarvi un’ipotetica intolleranza. 

Se dopo la visita l’intolleranza verrà confermata, allora dovrete adottare una dieta speciale povera di lattosio e/o glutine. Ma che dieta bisogna seguire per evitare di imbattersi in uno di questi fastidiosi sintomi?

Dieta senza glutine: alimenti da eliminare

È vero, a volte la diagnosi di un’intolleranza alimentare può risultare problematica, ma basta eliminare particolari cibi e si potrà condurre una vita tranquilla e senza troppe problematiche. 

Chi risulta intollerante al glutine, sarà costretto ad eliminare tutti i cibi contenti questa sostanza. Gli alimenti in cui è presente sono diversi, e noi li dividiamo in gruppi.

farine, cereali e derivati  

Frumento (grano), segale, orzo, farro, spelta, kamut, triticale, monococco. Da evitare anche le farine, amidi, semola, semolini, creme e fiocchi dei cereali.

Assolutamente sconsigliate sono anche le paste, specialmente quelle ripiene. Al bando quindi gli gnocchi di patate, gnocchi alla romana e pizzoccheri.

Anche alimenti come pane, pancarrè, pan grattato, focaccia e pizza sono assolutamente off limits. Con loro anche piadine, panzerotti, grissini, cracker, fette biscottate, taralli e alimenti simili. 

carne, pesce e uova

Niente carne o pesce impanati come per esempio cotoletta, bastoncini, frittura di pesce, ecc.

Da evitare anche gli infarinati o miscelati con pangrattato (hamburger, polpette, ecc) o cucinati in sughi e salse addensate con farine vietate.

 latte e latticini

Non sono per nulla adatti tutti i piatti pronti a base di formaggio impanati con farine vietate. Anche lo yogurt al malto, ai cereali e ai biscotti è sconsigliato. 

Verdure e legumi

Per quanto concerne le verdure, bisogna evitare i minestroni, o le zuppe contenenti i cereali vietati.  Inoltre niente verdure impanate, infarinate, in pastella che contengano ingredienti non permessi. 

Frutta

Evitate la frutta disidratata infarinata, come ad esempio i fichi secchi. 

Bevande 

Sconsigliato il caffè solubile o surrogati del caffè contenenti orzo o malto, e ovviamente tutte le altre bevande che contengono queste due sostanze. 

Dolciumi

Evitate il cioccolato con i cereali, e anche le torte, biscotti e dolci preparati con farine vietate e/o ingredienti non idonei.

Alimenti concessi

A leggere questo elenco in molti si scoraggeranno, perché gli alimenti vietati sono davvero molti. Ma niente paura! Potrete assumere molti altri cibi vediamo quali.

Cereali, Farine e Derivati
  • Riso in chicchi
  • Mais (granoturco) in chicchi
  • Grano saraceno in chicchi
  • Amaranto in chicchi
  • Manioca
  • Miglio in semi
  • Quinoa in semi
  • Sorgo in chicchi
  • Teff in chicchi
  • Prodotti dietetici senza glutine (es. mix di farine, pane e sostituti del pane, pasta)
Carne, Pesce e Uova

Sono permessi tutti i tipi di carne, pesce, molluschi e crostacei che non siano mischiati con altri ingredienti.

È permesso consumare anche il pesce conservato: al naturale, sott’olio, o affumicato. Anche in questo caso deve essere privo di additivi, aromi e altre sostanze. Via libera anche alle uova: intere, tuorli o albumi, al prosciutto crudo e al lardo di Colonnata. 

Latte, Latticini, Formaggi e Sostitutivi

I tipi di latte che possono essere tranquillamente consumati sono: il latte fresco, a lunga conservazione, o ad alta digeribilità. 

Per quanto riguarda i formaggi, via libera ai Formaggi freschi e stagionati. Possono essere consumati anche alcuni tipi di yogurt come quello naturale, quello bianco cremoso senza addensanti, aromi o altre sostanze. È concesso anche lo Yogurt greco,  senza però aromi o altre sostanze.

La panna, invece, va consumata fresca e a lunga conservazione.

Verdura e Legumi

Sono concessi tutti i tipi di verdura: fresca, essiccata, congelata, surgelata o liofilizzata. Ottimi anche i funghi freschi, secchi o surgelati. Vanno bene inoltre anche tutti i legumi freschi, secchi e in scatola; come per esempio carrube, ceci, cicerchia, fagioli, fave, lenticchie, lupini, piselli, soia.

Il minestrone può essere consumato solo se composto esclusivamente da ortaggi. 

Frutta

Concessi anche tutti i tipi di frutta, sia fresca che congelata. Via libera anche alla frutta secca con o senza guscio. Prediligete anche la frutta disidratata, essiccata non infarinata; come datteri, fichi, prugne secche, uva sultanina, ecc. Adatti anche Frutta sciroppata, frullati, mousse e passate di frutta.  

Bevande e Preparati per Bevande

Il consumo delle bevande è un po limitato. Ottimi i succhi di frutta e le bevande frizzanti. Per quanto riguarda caffè e tisane, è possibile bere caffè, caffè decaffeinato e in cialde. Anche camomilla e thè deteinato sono permessi.

Alcolici

Per gli alcolici, limitatevi a bere vino o spumante. Anche i distillati come cognac, gin, grappa, rhum, tequila, whisky e vodka vanno bene; ma solo se non sono mischiati ad altri aromi o sostanze. 

Dolciumi

  • Miele, zucchero (bianco e di canna)
  • Radice di liquirizia grezza
  • Maltodestrine e sciroppi di glucosio, incluso il destrosio anche di derivazione da cereali vietati
  • Fruttosio Puro

Inoltre, in commercio sono presenti ormai da molti anni molti prodotti Gluten Free, cioè senza glutine.

Dieta senza lattosio

È idea comune che chi soffre di intolleranza al lattosio, debba necessariamente eliminare dalla sua dieta, il latte ed i suoi derivati. Quello che però non tutti sanno, è che molte aziende hanno messo in commercio dei prodotti “delattosati”. 

Questi sono prodotti a cui viene aggiunto un particolare enzima detto lattasi, che negli intolleranti non viene prodotto a sufficienza. Esso serve proprio a digerire più facilmente il lattosio. 

Quindi, tutti i prodotti delattosati, possono essere consumati con sicurezza anche dagli intolleranti. 

Tra gli alimenti concessi agli intolleranti al lattosio ci sono poi i formaggi vegani, che non contengono traccia di questa sostanza; ed anche i formaggi molto stagionati sono alimenti concessi. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.