CONDIVIDI

Sgonfiare pancia e fianchi spesso risulta difficile soprattutto se facciamo una vita sedentaria ed abbiamo adottato da tempo uno stile alimentare errato. Cosa fare dunque per eliminare la ritenzione idrica?

Evitare un percorso faticoso fatto di lunghi esercizi in palestra si può, con una dieta che renda la vita difficile ai liquidi che ristagnano nel nostro corpo. Vediamo come:

Una dieta contro la ritenzione idrica ha le sue regole. Si basa principalmente sull’alimentazione per eliminare la cellulite per acquistare di nuovo una forma fisica pressoché perfetta. A causare la ritenzione idrica sono come sempre tossine e scorie: eliminarle è il primo passo.

Possiamo farci aiutare dai cibi giusti, come la frutta. Ananas, frutti di bosco e anguria sono ottimi per migliorare la circolazione sanguigna.

A questi potete aggiungere sedano e limone, consigliatissimo tra l’altro al mattino mescolato ad acqua tiepida.

La cellulite va sconfitta anche con gli agrumi, insieme ai probiotici (facendo attenzione a quelli giusti), che riducono il gonfiore e portano equilibrio alla flora intestinale.

Molto importanti sono le fibre, ottimo rimedio contro la stitichezza e non ultimo, il potassio, la cui carenza può favorire la ritenzione idrica. Non dimenticate quindi mandorle, banane, patate e succo di prugna.

Un menu consigliato per una dieta contro la ritenzione idrica, può essere il seguente: a colazione uno yogurt, un caffè d’orzo e quattro biscotti di riso; spuntino con una fetta di ananas; pranzo con 200 g di petto di pollo ai ferri, pane integrale, tisana allo zenzero e insalata a piacere; merenda con una fetta di ananas; cena con pesce (200 gr), verdure e a scelta, patate.

DIETA CONTRO GONFIORE E RITENZIONE IDRICA


Ecco una GIORNATA TIPO per chi soffre di ritenzione e di gonfiore agli occhi alle gambe all’addom.Insomma per chi trattiene molti liquidi.
Al mattino appena alzati un bicchiere di acqua con un limone spremuto meglio se leggermente tiepida. Colazione con yogurt magro con kiwi e bastoncini di frumento integrali con bevanda calda che può essere te’ verde o caffè lungo o caffè d’orzo. Spuntino metà mattina a base di frutta arancia perché ricca di vitamina C (la vitamina C aiuta la circolazione periferica e tonifica le pareti dei capillari ).
A pranzo un piatto di crudite’ ( finocchi sedano indivia carote) seguite da un piatto proteico tipo petto di pollo con limone e prezzemolo sempre ricchi di vitamina C e una verdura cotta tipo asparagi , carciofi ,piselli, zucchine. Le proteine saziano e stimolano la secrezione di un ormone il glucagone chiamato “ormone brucia-grassi “perché in grado di mobilizzare i depositi accumulati . Nella dieta è consigliato il pane integrale ricco di fibra e con limitato apporto di carboidrati meglio ancora se tostato perché, privato dell’umidità, diventa ancora più digeribile! A merenda uno yogurt magro con tagliuzzato all’interno un frutto di stagione .

L’associazione yogurt-frutta ha lo scopo di migliorare la regolarità intestinale. Oppure una tazza di mirtilli che grazie al loro contenuto di ANTOCIANI hanno un effetto tonico sui vasi sanguigni migliorando quindi la circolazione. A cena sempre un piatto di insalata per cominciare tipo valeriana , radicchio o insalata belga o altro tipo di verdura cruda e sempre un piatto proteico o carne o pesce o uova o frittata ad esempio con zucchine ecc. accompagnato da una verdura cotta e una piccola fetta di pane integrale tostato .

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.