CONDIVIDI

La dieta per sgonfiare la pancia

La dieta pancia piatta prevede un’alimentazione mirata che vi aiuterà a definire la silhouette e soprattutto la fascia addominale. 

Grazie a questo regime alimentare è possibile sgonfiare un po’ l’addome e perdere fino a 4 chili in poco tempo. Essendo questa una dieta lampo, però è sempre consigliabile seguirla per un massimo di 10 giorni. 

La dieta prevede un’alimentazione ricca di proteine nobili per mantenere i muscoli tonici, poi frutta, verdura e molti liquidi. 

Quali alimenti è concesso mangiare?

I cibi consentiti da questa dieta sono tutti alimenti anti- gonfiore, poveri sia di grassi che di calorie, e che favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Questi alimenti sono: 

  • La carne magra bianca come pollo, tacchino e coniglio
  • La verdura ricca di fibre, specialmente il finocchio con proprietà stimolanti dello stomaco e l’intestino e gli asparagi come diuretico naturale
  • Tutti i tipi di frutta poco zuccherina e ricca di acqua come arance, pompelmo, ananas, mele, pere, kiwi
  • I cereali integrali in quanto hanno un potere saziante superiore ai cereali raffinati, aiutano l’intestino a lavorare meglio e hanno poche calorie
  • bevante come tè verde, tisane, spremute senza zucchero, centrifughe di frutta e verdura in quanto aiutano ad eliminare liquidi in eccesso.

Alimenti non consentiti

Gli alimenti che si dovrebbero evitare, sono quelli che possono fermentare, far gonfiare la pancia e favorire la ritenzione idrica, e sono:

  • tutti gli insaccati e salumi (tranne di pollo e tacchino)
  • yogurt in quanto  potrebbe causare eccessiva fermentazione intestinale
  • tutti il cibo-spazzatura come fritti, hamburger e patatine fritte
  • alimenti contenenti lievito come prodotti da forno e pizza in quanto provocano il gonfiore
  • alcuni tipi di verdure che potrebbero produrre gas a livello intestinale come cavoli, peperoni e talvolta i pomodori
  • bibite gassate che a causa dell’anidride carbonica potrebbero favorire accumulo di aria nell’intestino, quindi meteorismo
  • formaggi molli acidi come stracchino e ricotta che potrebbero causare eccessiva fermentazione intestinale
  • legumi in quanto a causa della fermentazione potrebbero causare gas intestinali, pancia gonfia e meteorismo
  • gomme da masticare perché favoriscono l’ingestione di aria che genera gonfiore.
Consigli per una pancia piatta

La dieta pancia piatta, è una dieta specifica per il gonfiore addominale, e apporta all’incirca tra le 1200 e le 1400 calorie al giorno, e può essere seguita per un massimo di 10 giorni.

Si consiglia di consumare 5 pasti al giorno: tre pasti principali più 2 spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio. In questo modo non avvertirete i morsi della fame e farete lavorare il metabolismo 24 ore su 24. 

Per avere i risultati sperati, è consigliabile anche fare un po’ di attività fisica. Magari qualche esercizio mirato proprio alla fascia addominale, in maniera tale da allenare proprio i muscoli della pancia. 

Cosa mangiare a colazione ed agli spuntini

La colazione è un pasto importante per attivare il metabolismo dal digiuno notturno, ecco cosa è possibile scegliere a colazione:

  • 150 ml di latte magro o parzialmente scremato + un caffè senza zucchero + un frutto
  • una tazza di caffè o di caffè d’orzo + 3-4 biscotti secchi
  • una spremuta di arancia senza zucchero + 2 fette biscottate con un velo di miele o marmellata
  • 150 ml di latte di soia o riso + 2-3 gallette di riso + un velo di miele

Durante i due spuntini spezza fame è possibile scegliere tra:

  • un frutto
  • una macedonia
  • un frullato di frutta
  • una tisana al finocchio (vedi ricetta a fondo articolo)
  • una piccola porzione di proteine magre come affettato di tacchino o pollo con due gallette di riso.
Cosa mangiare a pranzo e a cena

Nei due pasti principali è consigliabile assumere alimenti ricchi di proteine e poveri di grassi. I carboidrati, invece vanno consumati a pranzo, una porzione 2-3 volte alla settimana. 

Ecco un esempio di alimenti che possono essere consumati a pranzo

  • 50 – 60 g di riso integrale con condimenti di verdure oppure con pesce fresco, oppure con tonno al naturale oppure con pollo + insalata o verdura a scelta
  • 50 – 60 g di pasta integrale con condimenti di verdure oppure con pesce fresco, tonno al naturale o pollo + insalata o verdura a scelta
  •  carne bianca +  insalata o verdura a scelta
  • i pesce + insalata o verdura a scelta
  • Uova +  insalata o verdura a scelta

A cena, invece potete assumere:

  • na porzione di carne bianca +  insalata o verdura a scelta + 2 gallette di riso oppure 2 fette di pane integrale
  • una porzione di pesce + insalata o verdura a scelta + 2 gallette di riso oppure 2 fette di pane integrale
  • una porzione di minestrone +  insalata o verdura a scelta + 2 gallette di riso oppure 2 fette di pane integrale.
Esempio di menù settimanale

 

Lunedì
Pranzo: 60 g di risotto agli spinaci + verdure alla griglia
Cena: 150 g di petto di pollo alla griglia + spinaci a vapore

Martedì
Pranzo: 150 g di pollo alla griglia + verdure alla griglia + 2 gallette di riso
Cena: 2 uova strapazzate + fagiolini lessi + 2 fette di pane integrale

Mercoledì
Pranzo: insalata di gamberi e surini + 2 gallette di riso + verdura a scelta
Cena: 200 g di pesce spada al forno + melanzane alla griglia + 2 fette di pane integrale

Giovedì
Pranzo: 60 g di pasta al pomodoro + verdura alla griglia
Cena: 200 g di branzino al cartoccio + insalata di lattuga e rucola + 2 gallette di riso

Venerdì
Pranzo:  150 g di cosce di pollo al forno + zucchine e melanzane in padella + 2 gallette di riso
Cena:  100 g di affettato di pollo + 2 fette di pane integrale + verdure alla griglia

Sabato
Pranzo: 150 g di petto di pollo ai ferri + pomodori in insalata + 2 gallette di riso
Cena: una minestra di verdure + verdure grigliate + 2 fette di pane integrale

Domenica 
Pranzo: 60 g di risotto agli asparagi + verdure alla griglia
Cena: 200 g di sogliola al forno +  fagiolini lessi + 2 gallette di riso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.