CONDIVIDI

Che cosa sono le emorroidi

Sono molte le persone che soffrono di questo disturbo, ma a volte forse per vergogna non se ne parla. Le emorroidi sono davvero un grosso problema, in quanto provocano dolore e condizionano il normale stile di vita della persona che ne è affetta. 

Ma cosa sono le emorroidi? Sono dei piccoli cuscinetti di tipo vascolare che si trovano all’interno dell’ano. Questi cuscinetti hanno il compito di aiutare il ricambio sanguigno, in alcuni casi però si ingrossano e provocano dolore.

Nello specifico, le emorroidi sono delle dilatazioni delle vene che si trovano nell’ano e del retto. Si distinguono due tipi di emorroidi: interne o esterne

Le emorroidi interne sono quelle che si formano sopra gli sfinteri anali che controllano l’apertura del retto. Queste quindi non possono essere viste dall’esterno, a meno che non si applichi una forte pressione, o nel caso di movimenti intestinali. 

Le emorroidi esterne si formano invece all’altezza degli sfinteri, e sono di tipo sottocutaneo. Sono visibili ad occhio nudo, e sono caratterizzate da un colore rosso-blu. 

Cibi da evitare se si soffre di emorroidi

Per curare questa patologia in modo corretto, bisogna per prima cosa fare attenzione all’alimentazione. Seguire una dieta corretta, può infatti garantire un po’ di sollievo da questo doloroso disturbo. 

Per fare ciò bisogna evitare di assumere cibi che accentuano l’infiammazione delle emorroidi. I cibi controindicati sono: 

  • alimenti speziati o piccanti,
  • formaggi stagionati,
  • insaccati,
  • crostacei,
  • cioccolato,
  • superalcolici,
  • elevate dosi di caffeina (caffè, bibite a base di cola, …).

Anche i cibi da fast food vanno evitati, perché essendo poveri di fibre, ma ricchi di grassi di cattiva qualità possono creare un peggioramento della patologia. Fatene quindi un uso limitato. 

Cibi consigliati

Essendo la stitichezza uno dei disturbi che maggiormente porta alla formazione di emorroidi, è invece indispensabile adottare una dieta ricca di fibre

Se si soffre di stitichezza, infatti, l’eccessivo sforzo durante la defecazione peggiora notevolmente la situazione. Assumere molte fibre, invece, vi aiuterà ad avere feci morbide e facili da espellere, riducendo notevolmente lo sforzo necessario a defecare.  

Prediligete quindi alimenti come i cereali integrali, verdura, e frutta. Bevete anche molta acqua, circa 1,5/2 litri al giorno.

Curare le emorroidi in modo naturale

Se soffrite di una forma lieve di emorroidi, potete provare a risolvere il problema in modo naturale utilizzando diversi rimedi fitoterapici. 

Sono un’ottima soluzione al problema, gli estratti o i decotti a base di achillea, ananas, cipresso, ippocastano, malva, verbasco e tormentilla. Inoltre per stimolare la defecazione, provate ad assumere 2 bicchieri d’acqua tiepida alla fine di ogni pasto. 

Come curare le emorroidi farmacologicamente

Oltre alla giusta alimentazione, per alleviare il dolore provocato dalle emorroidi potete fare ricorso a creme ed altri farmaci specifici.

La terapia farmacologica, prevede inizialmente solo un intervento al livello locale. Si applicano, infatti, unguenti contenenti principi attivi cortisonici e anestetici. 

Si possono somministrare anche gli stessi principi attivi però sotto forma di supposte, con l’obbiettivo di dare sollievo dal dolore. 

Nel momento in cui i rimedi al livello locale non dovessero bastare, allora si può optare per farmaci da assumere per via orale. Questi farmaci solitamente hanno una funzione capilloprotettcice; cioè aiutano a proteggere la parete dei vasi sanguigni e riducono dolore, gonfiore e sanguinamento.

Cosa non fare se si soffre di emorroidi

Una credenza popolare dice che applicare del ghiaccio sulle emorroidi aiuti ad alleviare il dolore. Falso! Il ghiaccio infatti provoca un aumento del tono dello sfintere, e aiuta la costrizione dei vasi sanguigni, che sono già molto infiammati e irritati. 

Il ghiaccio, quindi non da sollievo, ma aggrava ulteriormente la situazione. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.