CONDIVIDI

Ad ogni colore corrisponde una proprietà benefica. Per chi non lo sapesse, noi siamo ciò che mangiamo e ogni cibo continene degli elementi indispensabili per il nostro organismo.

Dieta dei colori cos’è e come funziona

I cibi hanno diversi colori e ad essi sono ricollegabili differenti funzioni e proprietà benefiche: per questo motivo di parla di dieta dell’arcobaleno”. Gli alimenti possono essere infatti divisi in cinque gruppi diversi, tutti contrassegnati da un colore differente: cibi rossi, gialli, verdi, blu e bianchi.

I cibi rossi hanno un forte potere antiossidante, stimolano il metabolismo e regalano una scarica di energia all’organismo. I pomodori, soprattutto cotti, offrono un’alta percentuale di licopene; le mele, grazie alla presenza di quercetina, combattono i radicali liberi, prevenendo così l’invecchiamento cutaneo, la comparsa di tumori e malattie cardiache; ravanelli, ciliegie, cavolo rosso, fragole, mirtilli e uva rossa, grazie all’antocianine, offrono un aiuto contro il cancro, incidono positivamente sulla pressione sanguigna, migliorano la circolazione e rafforzano il sistema immunitario.

Il giallo e arancione rafforza il sistema immunitario

Gli alimentiwdgiallo-arancione, invece, rafforzano il sistema immunitario, aiutano ad eliminare lo stress e mantengono la pelle in salute. Via libera quindi al consumo di carote, arance, peperoni gialli, ananas, zucca, mais, pompelmo, pesche, limoni, melone, pere, mango, mandarini, albicocche.

Cibi Verdu

I cibi verdi, grazie alla presenza di magnesio, hanno un effetto benefico sul metabolismo. Le verdure di colore verde scuro contengono dosi elevate di luteina, un antiossidante che protegge gli occhi. Non solo, grazie alla presenza del folato, contribuiscono a  ridurre il rischio di difetti della colonna vertebrale, di malattie cardiache e depressione.

Gli spinaci:

Le strisce di Braccio di Ferro avevano lo scopo dichiarato di promuovere una migliore alimentazione, inducendo al consumo dei vegetali. E riuscirono nello scopo: durante la Grande Depressione le vendite di spinaci aumentarono negli USA del 33% e divenne il terzo alimento più amato dai bambini dopo gelato e tacchino.

Ma perché gli spinaci rendevano Braccio invincibile? All’epoca, a causa di calcoli errati, si cominciò a credere che gli spinaci contenessero grandi quantità di ferro e la convinzione rimane tutt’ora. In realtà, negli spinaci (crudi) troviamo solo lo 2,9 mg di ferro per 100 g, in una forma molto meno biodisponibile, “non eme” e quindi difficile da assimilare, rispetto al ferro contenuto in alimenti di origine animale.

Ma ci sono altre valide ragioni per promuoverne il consumo:

🔹Sono ricchi di acqua e fibre e quindi sazianti e poco calorici
🔹Contengono moltissima vitamina A, una discreta quantità di vitamina C e sono ricchi di potassio
🔹La presenza di luteina porta benefici alla vista
🔹L’aggiunta di limone rende più facilmente assimilabile il ferro presente

Colore viola e bianco: antiossidanti e ricchi di potassio

Il colore viola è indice di alta percentuale di antociani (antiossidanti). Le prugne, i mirtilli e le more hanno un potere antitumorale, proteggono la pelle dall’azione nociva del sole e il sistema vascolare dai disturbi legati al colesterolo, combattono gli ictus e migliorano la memoria. Hanno anche effetto calmante e aiutano a combattere l’insonnia.

Concludiamo con i cibi bianchi: hanno proprietà antitumorali e rafforzano il nostro sistema immunitario. Rientrano in questo gruppo i funghi, l’aglio, la cipolla, le banane e le patate. Questi ultimi due alimenti sono ricchi di potassio, sostanza che ha un effetto benefico sui reni, cervello, cuore e muscoli.

Per sfruttare al massimo tali proprietà, è bene consumare gli alimenti secondo uno schema preciso: al mattino cibi giallo-arancio e rossi, per un pieno di energia; a pranzo alimenti verdi e gialli; a cena è consigliato il colore blu.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.