Crossfit e alimentazione

Il crosfit è uno sport davvero molto praticato negli ultimi anni, ed è straordinariamente efficace per tonificare e dimagrire. Ma quale dieta occorre seguire in abbinamento a questo sport? 

Noi vi proponiamo un piano giornaliero e la giusta alimentazione per gli sportivi che praticano il crossfit. Come per tutti gli allenamenti intensi, anche in questo caso è fondamentale seguire un regime alimentare sano e soprattutto equilibrato per il benessere dell’organismo.

Basta la giusta combinazione di ingredienti per dimagrire in modo corretto, o mantenere una buona della forma fisica. Ecco allora tutti i consigli per la dieta ideale per chi pratica questo sport.

una corretta alimentazione 

L’alimentazione è un fattore fondamentale quando si pratica qualunque sport. Ma qual’è la dieta più consigliata a chi pratica questa attività in particolare? 

Per il crossfit, è necessario un vero e proprio piano alimentare, più che una vera e propria dieta. Infatti, bisogna permettere all’organismo di di bilanciare energie immagazzinate con quelle bruciate. Vediamo quindi di darvi qualche consiglio per un giusto piano alimentare.

  • Le proteine devono essere magre e varie e costituire circa il 30% dell’apporto calorico totale
  • carboidrati devono essere principalmente a basso indice glicemico e costituire circa il 40% dell’apporto calorico totale
  • grassi devono essere principalmente monoinsaturi e costituire circa il 30% dell’apporto calorico totale
  • Le calorie devono essere stabilite tra 1,4 e 2,0 grammi di proteine per chilo di massa magra corporea in base al proprio livello di attività fisica. La cifra 1,4 è valida per allenamenti quotidiani moderati e la cifra 2,0 vale per allenamenti pesanti.

Il menù ideale per chi pratica crossfit

Prima di iniziare un allenamento, vi consigliamo di mangiare cibi per lo più ricchi di carboidrati a basso indice glicemico. Dopo l’allenamento, invece, cibi ad alto contenuto di carboidrati favorevoli e a basso indice glicemico con proteine magre.

Vediamo nel dettaglio un esempio di menù giornaliero per i crosfitters.

  • Colazione: latte e cereali integrali oppure caffè, uova sode con pane tostato e succo di fragola con kiwi.
  • Spuntini (metà mattina e metà pomeriggio): gallette di riso e fesa di tacchino oppure una banana o una pera con un paio di noci o mandorle
  • Pranzo: riso integrale con tonno al naturale e verdura a piacere oppure filetto di tacchino alla griglia con riso integrale e insalata di lattuga, cavolo viola e pomodoro.
  • Cena: petto di pollo o tacchino e verdura oppure pesce al forno (come orata o merluzzo) con patate e verdura.
La colazione è il pasto più importante

La colazione, è importante per tutti, specialmente per i corosfitters e gli sportivi in generale. Essi hanno bisogno di ancora più energia per aumentare la massa muscolare e per mantenersi performanti durante l’allenamento.

Oltre a consumare sempre una tazza di caffè, possibilmente non zuccherato, o una tazza di tè, potreste concedervi anche uno smoothie energizzante a base di frutta e verdura oppure una spremuta d’arancia a cui andrete ad aggiungere i veri ingredienti della colazione.

Per una colazione salata e più proteica, ideale per chi è molto allenato, è formata da due uova strapazzate con verdura alla griglia, oppure un toast con pane integrale, una fetta di avocado e un velo di formaggio magro spalmabile oppure dei fiocchi di latte.

Se amate invece svegliarvi con un pasto più tradizionale, ecco una colazione dolce ideale per la dieta di crossfit: yogurt magro o di soia con frutta fresca e qualche noce o mandorla.

I cibi da evitare

Vanno assolutamente evitati i carboidrati ad alto indice glicemico, poiché sono la causa principale dei problemi di salute causati dall’alimentazione. 

Essi, infatti, provocano un innalzamento troppo rapido degli zuccheri nel sangue.  Fanno parte di questa categoria riso, il pane, le caramelle, le patate, i dolci, le bevande gasate e la maggior parte dei carboidrati lavorati.

Il problema con i carboidrati ad alto indice glicemico è che stimolano una risposta smodata di insulina.

L’insulina è un ormone essenziale, tuttavia l’innalzamento cronico e acuto del livello di insulina porta all’iperinsulinemia, che è stata collegata all’obesità, ai livelli elevati di colesterolo, alla pressione sanguigna, ai cambiamenti di umore e a tutta una serie di malattie e problemi di salute.

La giusta dieta, è quindi quella a basso indice glicemico che di conseguenza,abbassa notevolmente la risposta dell’ insulina.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.