CONDIVIDI

Chi ha la fortuna di avere a casa un cane, sa che spesso questi animali diventano parte integrante della famiglia. Ci prendiamo cura dei nostri amici a 4 zampe, e ci impegniamo affinché non manchi loro nulla. Il benessere del nostro cane, passa anche dall’alimentazione perciò in questo articolo vi parliamo della dieta casalinga cane.

Cos’è la dieta casalinga

La dieta casalinga, è un tipo di alimentazione che spesso molti preferiscono ai classici mangimi industriali che si trovano in commercio. Ma preparare una dieta casalinga come si deve, non è sempre cosi semplice. Occorre tempo, impegno ed anche un po’ di competenza in materia.

La dieta casalinga infatti non consiste nel dare al cane gli avanzi dei nostri pranzi e cene, si prepara invece un pasto che deve contenere particolari ingredienti ben bilanciati tra loro.

In questo articolo vi daremo dei suggerimenti per realizzare una buona dieta casalinga cane, ma vi ricordiamo che è sempre meglio rivolgersi al proprio veterinario di fiducia, che vi saprà consigliare l’alimentazione più giusta per il vostro animale.

Dieta casalinga cane: gli alimenti

Una dieta casalinga ben equilibrata, dovrà contenere al suo interno dei particolari alimenti, porzionati in modo specifico.

Innanzitutto la dieta deve contenere il 70 80% di carne e pesce. Questi due alimenti verranno cucinati o lessi oppure alla griglia, e non dovranno contenere ne sughi e ne sale. Scegliete una carne magra, ma che non sia completamente senza grasso.

Sono consentite anche le frattaglie come ad esempio cuore e fegato. Esse però devono essere mischiate con qualche altro tipo di carne; e cosa importante le frattaglie devono essere cotte.

Il pesce, invece, può essere consumato con tutta la testa ma ricordatevi di togliere le lische se sono troppo grandi.

Una buona dieta casalinga, deve anche contenere un 10 15% di verdure lessate. Potete scegliere tra carote, zucchine, piselli, sedano o barbabietola. Invece le verdure da evitare sono le cipolle, l’aglio e i porri. Evitate anche grosse quantità di pomodori, spinaci o lattuga. Questo tipo di verdure, infatti, può creare irritazione all’intestino.

Anche i cereali devono essere presenti (10 15%). Adatto l’orzo cotto, il riso ma anche le patate. Per i cani, i cereali è preferibile scuocerli un po’ e cucinarli nella stessa acqua delle verdure.

Inserite nella dieta anche un cucchiaino di olio extravergine di oliva, ma va bene anche l’olio di pesce, in quanto è fonte di grassi e Omega3.

I latticini sono sconsigliati in particolar modo quelli stagionati. È concessa un po’ di ricotta fresca senza esagerare. Vi consigliamo anche di dare al vostro cane le uova sode due volte a settimana.

Anche la frutta di stagione non può assolutamente mancare. Ottime le pere, mele susine e banane. Al bando invece i dolci, la cioccolata e l’uva e uvette.

Come cucinare gli amidi

Vi abbiamo detto che il riso è un alimento che può essere somministrato al cane, anche la pasta lo è. Anche questi due alimenti però devono essere stracotti, in modo da risultare molto più digeribili.

Per quanto riguarda il riso, poi, vi consigliamo di sciacquarlo in acqua fredda prima di metterlo a cuocere. Facendo ciò verrò eliminata gran parte dell’amido. Anche il pane è un elemento che può essere inserito nella dieta casalinga

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.