CONDIVIDI

Se pensate che alle feste (Pasqua o Natale che sia) possiamo mangiare come se non vi fosse un domani, vi sbagliate di grosso. Di certo possiamo sgarrare solo se seguiamo da tempo una giusta alimentazione.
Ripartirete dal giorno dopo,infatti, non sarà lo sgarro di un giorno a rovinarvi la vita.

Basta con “da lunedì dieta, “domani vado in palestra”, “da domani non si mangia piu’”! Basta con frasi fatte a cui nemmeno noi crediamo per quante volte le abbiamo disattese.  Cosa fare quindi? AGIRE!  Non parliamo, facciamo. Questo non vuol dire fare diete drastiche o andare in palestra per due ore tutti i giorni, che dopo un paio di settimane non ne possiamo più e molliamo tutto. È necessario che tu riesca a trovare almeno 5- 6 ore a settimana da dedicare solo a te e devi avere un piano alimentare specifico che ti consenta di non stressarti con la cucina. 

Ragioniamo a lungo termine, fissiamo macro e micro obiettivi ma soprattutto COMINCIAMO. Basta pensare, è ora di fare.

Corretta alimentazione per perdere peso e rimanere in forma


.
Se seguite un’alimentazione ancestrale da tempo ed oggi farete “il bagno” nelle lasagne e nei tortellini, mangerete mezza colomba e dolci vari, il vostro organismo in serata potrebbe darvi qualche segnale di resa. 
. Mal di testa, mal di pancia, stanchezza, pesantezza, insomma in serata starete una m… a
. La soluzione n. 2 è quella di mantenere la propria lineasaltare i primi, cominciate a mangiare quando gli altri cominciano a sganciarsi la cintura, sarà però inevitabile dare spiegazioni. 
. A quel punto le soluzioni sono più di una: dichiarare una “finta celiachia” ( o sensibilità al glutine) ed intolleranza ai latticini, dichiarare che non abbiamo voglia di appesantirsi troppo oppure – scelta meno consigliata – spiegare le proprie ragioni.
.In questo caso sarete scherniti, passerete per estremisti, per fissati, passerete per ciò che effettivamente non siete ma ciò che fa comodo alla società che voi siate.
.Perché è in queste situazioni, dove tutti si sentono autorizzati a mangiare anche l’immangiabile, che chi tiene il punto destabilizza, da noia, distrugge le certezze altrui. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.