CONDIVIDI

Le bufale sui capelli

I capelli sono da sempre simbolo di femminilità e seduzione. Ogni donna ha il suo taglio e colore preferito, perfettamente in linea con i suoi gusti e la sua personalità. C’è chi opta per uno stile classico, chi porta lo stesso taglio da anni e chi invece segue la moda del momento e ama cambiare per dare sempre una ventata di novità al suo look.

Sui capelli ci sono tante dicerie e luoghi comuni, ma non tutti hanno un fondo di verità. Non sempre i consigli che riceviamo sulla nostra chioma devono essere realmente presi in considerazione. Molte, infatti, sono credenze tramandati di madre in figlia ma prive di corrispettivi nella realtà.

Quante volte vi sarà capitato di sentirvi ripetere “Se vuoi che i capelli ti crescano più in fretta, devi tagliarli più spesso”. Le cose stanno realmente così? In realtà, non c’è nessuna prova che avvalori tale affermazione. Tagliare frequentemente i capelli permette solo di eliminare la parte rovinata e sfibrata, consentendo così alla chioma di avere un aspetto più bello e sano.

Ma sono davvero tante le dicerie false sui capelli. Healt.com ne ha raccolte alcune:

  • Tinta: l’effetto nocivo è legato alla qualità del prodotto utilizzato. Meglio evitare il fai da te e affidarsi ai professionisti. E in gravidanza? Il pericolo per il feto non viene dalla tinta in sé ma dalla presenza di ammoniaca.
  • Capelli bianchi: “se ne strappi uno, te ne cresceranno altri”. E perché dovrebbe succedere? Si tratta di una pura leggenda metropolitana. La prova sta nel fatto che, pur lasciando lì dov’è il primo capello bianco, presto ne troverete degli altri.
  • Shampoo: la caduta dei capelli può essere legata allo shampoo? No, la causa è da ricercare nello stress, nel cambio di stagione, nell’alimentazione. Meglio parlarne con il medico.
  • Spazzola: la credenza popolare vuole che spazzolare a lungo i capelli li renda più belli. In realtà, tende a spezzarli e a rovinarli.
  • Prodotti specifici: per avere capelli sani e robusti non sono sufficienti i prodotti che troviamo in commercio. La salute dei capelli passa innanzitutto dalla tavola.
  • Asciugatura: il phon tende ad aggredire i capelli, è vero, ma ciò accade se lo si usa con aria troppo calda ed eccessivamente vicino al cuoio capelluto. Al di là di questo, è sicuramente vero che asciugare i capelli all’aria è il metodo migliore, ma è necessario avere a disposizione molto tempo.
  • Cambio shampoo: “Non usare troppo a lungo lo stesso prodotto”, altra diceria molto diffusa. Non c’è nessuna controindicazione a utilizzare sempre lo stresso shampoo, a meno che non si voglia una maggiore morbidezza, lucentezza o profumazione.
  • Shampoo e schiuma: se lo shampoo fa tanta schiuma non significa che lava meglio. Imparate a leggere le etichette dei prodotti che acquistate, perché potrebbero contenere sostanze irritanti per la cute.
  • Oli: non tutti gli oli creano o intensificano l’effetto grasso. Quelli di Argan ad esempio, dona lucentezza ai capelli opachi.
  • Cappello: è vero che fa cadere i capelli? Come detto in precedenza, la caduta è da ricondurre ad altre cause.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.