CONDIVIDI

Quali le cause

Il colpevole più comune è un batterio chiamato Escherichia Coli che produce una molecola tossica per l’intestino. Ma le cause possono anche essere di origine virale.
Tra le cause non infettive, lo stress correlato al viaggio e le abitudini alimentari che cambiano.

Quali i sintomi della diarrea del viaggiatore

I sintomi tipici di diarrea del viaggiatore sono: insorgenza improvvisa di feci molli, nausea e vomito, debolezza, spasmi, perdita di appetito.
Il rischio di infezione varia a seconda del tipo di mangiare, alla qualità dell’acqua e delle bevande del posto visitato. È infatti consigliato bere e mangiare sempre cibi confezionati.
I sintomi possono durare solitamente dai 3 ai 7 giorni.

Quali i rimedi per la diarrea del viaggiatore?

Come per tutti i problemi di salute, nei casi più gravi e cioè quando compaiono sintomi quali sangue e febbre, è meglio consultare un medico, piuttosto che tentare di ricorrere a rimedi fai da te.
In tutti i casi il rimedio principale è basato sulla reidratazione del corpo attraverso la somministrazione di liquidi e sali persi.
Sono poi utili farmaci che bloccano la diarrea e ancor più importante fare una cura con fermenti lattici per ristabilire la flora intestinale.
Nei casi più gravi è necessario ricorrere agli antibiotici CONTINUA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.