CONDIVIDI

Nuova terapia contro il diabete

Gli alberi di mele contro il diabete: è la nuova frontiera della lotta contro questa malattia. Al centro dell’azione ci sono i reni. La nuova molecola, Dapagliflozin, è stata sviluppata partendo dalla florizina, una sostanza naturale che è presente nella corteccia degli alberi di mele che, se assunta in dosi molto elevate, porta all’espulsione del glucosio in eccesso tramite le urine.

“La nuova classe terapeutica – spiega Andrea Giaccari, professore di diabetologia Policlinico Gemelli di Roma e Presidente Associazione Diabete Ricerca – permette di perdere il glucosio con le urine non solo per glicemie molto alte, come normalmente avviene in chi ha il diabete, ma anche in presenza di glicemie di poco elevate, senza mai indurre ipoglicemia.”

Questa nuova terapia è già disponibile in Italia con i farmaci definiti “inibitori del co-trasportatore di sodio-glucosio 2 (SGLT2)”, ovvero una proteina responsabile per il 90% del riassorbimento del glucosio da parte dei reni.

Con gli zuccheri si eliminano anche le calorie, ma ciò non significa che tale terapia possa essere usata anche contro i chili di troppo. “Se la glicemia è alta si perde più glucosio, ma il meccanismo si autoregola: qualora la glicemia fosse nella norma o solo lievemente superiore si perdono pochi zuccheri – specifica il professor Salvatore Caputo, Presidente di Diabete Italia –. Di conseguenza non è un farmaco indicato per dimagrire in persone sane. In media in un diabetico permette l’eliminazione di circa 500 kcal al giorno.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.