Detersivo fai da te

Quando utilizziamo i limoni in cucina, che sia per preparare un dolce o per insaporire un piatto a base di pesce, ciò che ci rimane sono gli scarti, che finiamo per buttare sempre nell’immondezza.

Osservando bene questo gesto, però, ci apparirà come un vero e proprio spreco. È possibile che non esista un uso alternativo dei limoni che possa renderli nuovamente utili? La risposta è sì.

I limoni possono essere impiegati nella preparazione di un detersivo per piatti e lavastoviglie. Si tratta di un prodotto del tutto naturale e decisamente più economico di quelli che compriamo solitamente al supermercato. Per avere le prove, basta analizzare il costo di ciascun ingrediente utilizzato in questa ricetta: sale 0,10 centesimi, aceto 0,16 centesimi, scarto di 5 limoni 96 centesimi. Per un totale di euro 1,22.

Come preparare il detersivo al limone

Vi serviranno: 5 limoni spremuti/estratti, 200 ml di aceto, 400 ml di acqua e 200 g di sale fino. Con queste otterrete circa 750 ml di detersivo.

Versate l’acqua in una pentola, aggiungete l’aceto, il sale e lo scarto dei limoni. Portate a bollore e lasciate sobbollire per circa 15-20 minuti. Poi lasciate raffreddare. Una volta freddo, frullate il tutto ed eliminate eventuali grumi, in modo tale da ottenere un composto liscio e omogeneo. Terminata questa operazione, travasate il detersivo ottenuto in bottiglie di vetro o plastica.

detersivo-lavastoviglie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.