CONDIVIDI

Ci sono giorni in cui mangiamo di più e spesso mangiamo cibi pesanti. I fritti, la pizza e la pasta molto condita ci porta ad avere un fegato appesantito e dunque una serie di complicazioni.

Mangiare male significa ingrassare e sentirci appesantite; i gonfiori si localizzano sopratto su pancia e fianchi ed anche salire 4 scalini ci sembra un’impresa.

Tutto questo, ovviamente, non va bene e necessita di un trattamento drastico.

Oggi è molto importante , dunque, capire come depurare il fegato in modo naturale. Il nostro corpo tende infatti ad accumulare una quantità impressionante di tossine. Ciò si ripercuote sulla salute e sull’energia quotidiana.

Acqua e limone e succo di carota

Avere le idee chiare su come depurare il fegato in modo naturale significa prima di tutto favorire l’efficienza della digestione. Esistono tantissimi rimedi naturali utili al proposito. Tra i migliori è possibile ricordare il bicchiere di acqua e limone al mattino. A dir poco semplice da preparare, questo rimedio della nonna consente di espellere più facilmente le tossine attraverso le feci. Molto importante è anche la sua efficacia antiossidante.

Eccellente per chi vuole informazioni su come depurare il fegato in modo naturale è anche il succo di carota. Ricco di antiossidanti, agisce pulendo il fegato soprattutto se si aggiunge un po’ di rosmarino, che stimola la funzionalità dell’organo.

Aloe vera e decotto di fragole

Come depurare il fegato in modo naturale? Ricorrendo al succo di aloe vera, uno degli elisir detox più potenti che ci siano. Assumerlo significa prima di tutto aiutare il fegato a trasformare le sostanze acide in sali neutri. Contribuisce anche al risciacquo del colon senza portare all’eliminazione dei batteri non patogeni.

Il succo di aloe vera, inoltre, contiene dei polisaccaridi che favoriscono il rinnovamento cellulare. Qual è il dosaggio migliore? In generale si consiglia di berlo tutti i giorni, per tre volte al giorno e mantenendosi sui 30 ml circa ogni volta.

Assumendolo regolarmente è possibile notare dei cambiamenti positivi nella digestione già dopo qualche settimana.

Doveroso per chi vuole sapere qualcosa su come depurare il fegato in modo naturale è citare l’efficacia del decotto di fragole. Perché è efficace per la pulizia del fegato? Perché il principio attivo del frutto, l’antrachinone, ha un eccellente effetto lassativo e non irrita le pareti dell’intestino.

Succo di melograno , carota e caffè d’orzo

Il succo di melograno è un vero toccasana quando si parla di depurare il fegato e aumentare il metabolismo rimedi. Perché la bevanda sia davvero efficace è consigliabile aggiungere qualche scaglia di zenzero. Degna di nota è anche l’efficacia antiossidante del melograno, che contribuisce a prevenire i tumori.

Un altro suggerimento utile per chi vuole depurare il fegato e aumentare il metabolismo è il succo di carota. Ricchissimo di vitamina C, contiene cellule note con il nome di antocianosidi, che proteggono le cellule del fegato e contribuiscono a rigenerarle.

Il caffè d’orzo è ottimo per chi cerca informazioni su depurare il fegato e aumentare il metabolismo rimedi. Questo cereale è infatti portentoso per quanto riguarda l’effetto detox in quanto leggermente lassativo.

Disintossicare il fegato: gli alimenti da evitare

Informarsi su depurare il fegato e aumentare il metabolismo rimedi significa fare qualcosa di davvero importante per la propria salute. Esistono tante soluzioni naturali utili al proposito. Vediamole assieme.

Per non sbagliare con depurare il fegato e aumentare il metabolismo rimedi bisogna evitare alcuni alimenti. Quali per esempio? I cibi precotti e conservati, caratterizzati dalla presenza di un’eccessiva quantità di sale, poco salutare per il cuore, e di zucchero.

Molto importante è evitare gli oli non d’oliva e diminuire notevolmente l’apporto di alcol, una delle cose peggiori per il fegato. Da moderare è anche il consumo di cibi fritti e latticini.

Non bisogna dimenticare che per disintossicare il fegato è bene assumere pochi farmaci. Questo non vuol dire evitare di curarsi, ma semplicemente evitare di prenderli quando non c’è davvero bisogno. 

Essenziale è infine bere molta acqua, almeno due litri al giorno possibilmente lontano dai pasti. Utilissimo è anche un giorno alla settimana dedicato al digiuno o al semi digiuno. Ovviamente prima è consigliabile consultare il proprio medico di fiducia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.