Amigrumi, tecnica all’uncinetto di pupazzi imbottiti

Decoupage cosè e origini

Il découpage è quella tecnica che permette di esprimere facilmente le “emozioni”che sono dentro di noi. Si scelgono oggetti che sono sostanzialmente poveri, oggetti che fanno parte della vita di tuttiiI giorni e si trasformano compleramente con l’aggiunta solo  della passione, pazienza ed un pizzico di inventiva.

A volte non ce ne rendiamo conto, ma basta un’idea sempJicissima per nobilitare un oggetto, anche quello apparentemente molto semplice con il découpage oggetti neutri e quasi anonimi, possono diventareinteressanti, piacevoli da guardare, da possedere.

Senza contare l’insostituibile orgoglio di poter dire agli amici “l’ho fatto io”.

Il termine francese”découpage ·deriva dal verbo francese découper (ritagliare), e significa semplicemente “ritaglio”. Nel lontano 1780 la regina Maria Antometta si avvalse di questa tecnica Sua Maestà decorò un oggetto riponandovi l’epiteto“Découpure faite par la Reine”

Nel mercato editoriale degli ultimi anni, sono apparse numerosissime pubblicazioni che parlano di découpage libri che nespiegano passo per passo le diverse tecniche, libri che ne narranoI’affascinante storia. 

Materiale su cui fare decoupage

Basta poco a volte si tratta di un matenale articolarmente accattivante, altre di una semplice carta da regalo.L’importante é che ispirino la nostra creazione. A questo punto latrategia che decido di seguire con le mie allieve è quella di snmolare

La loro unica creatività attraverso un percorso semplice eiesemplificativo, ma al tempo stesso coinvolgcnte. Porto degli oggenuguali (di solito come primo lavoro un vassoio) scelgo delle cartfacili al riraglio, ma che diano voglia di creare P oggetto, usando I,loro fantasia e senza presunzione.

Un oggetto ricopeno con un fondo non ha più bisogno di essere completato con il”découpage.”

Perché rovinare una scatola che ci è costata fatica? Su un oggetto del genere si potrà mettere solo un fiore, o un altro motivo a seet ta… Ma non sarà necessario riempirlo e, se mi permettete, anche se andrò contro corrente, non si potrà considerare un oggetto cosi un oggetto

Il découpage deve considerarsi un”rivestimento”dell’oggetto povero, deve dare la sensazione che tutto l’oggetto sia stato”dipinto”con la carta.

La tecnologia di oggi offre cosi rante e nuove possibilità per il découpage da consentire di creare oggetti di piacere e bellezza per noi stessi e per gli altri, con pochissima spesa.

Decoupage sul legno

A) pensando ad una mensola piena di libri, colorando con morclente noce.

B) Ho dato il mordente per legno color noce, con carta con soggetti da cucina.

C) Pensando ad una libreria, ho dato del mordente color noce e poi ho incollato dei vecchi libri che, guardandoli, viene voglia di leggere.D) Ho dato il mordente per legno color verde, con carta con soggettida cucina in verticale, questa volta.

E) Ho colorato con colore ad acqua ocra e ho cercato di ricreare dellefinte mensole con vasi, vecchi libri, lampade ecc.

F) Klimt, pittore chc a mc piace moltissimo: ho trovato questa carta ed ho deciso dicreare un pannello con i suoi quadri.

Materiale LEGNO:

A) Sgabello decisamente particolare : potrebbe essere l”alternativa aduna sedia in più per l’ospite imprvviso. L’ho colorato con colore all’acqua nero e ho incollato vecchie pubblicità che, leggendoleattentamente una ad una, ricordano ai piri in 13 con l’età momenti veramente piacevoli.

B) L’ho colorato con colore ad acqua panna e ispirato all’0landa pensato per appoggiare oggetti (anche i piedi) o vasetti di fiori in cucina in entrata, in bagno o… vedete voi!

C) A questo sgabello ho dato un tocco romantico, per la nonna che cuce ed appoggia i piedi. L’ho colorato con colore all’acqua nero 

Tratto dal Libro di Maria Luisa Rizzi “Decoupage Tradizionale”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.