CONDIVIDI

Decapaggio: cos’è e come funziona

Partiamo dall’inizio, ovvero dalla definizione di decapaggio. A differenza di ciò che molti pensano, la decolorazione e il decapaggio non sono la stessa cosa. Mentre la prima tecnica, sia essa forte, media o debole, si esegue sui capelli naturali, la seconda si effettua sui capelli tinti. L’obiettivo del decapaggio, infatti, è quello di schiarire e sottrarre svariati toni di colore, in particolare quando non si è soddisfatti della colorazione ottenuta.

Anni fa si usava la decolorazione anche per il decapaggio, oggi, invece, esistono dei prodotti specifici che permettono di ottenere ottimi risultati senza danneggiare i capelli. Il problema, purtroppo, è che molti parrucchieri utilizzano ancora la decolorazione per eseguire il decapaggio, in quanto più economica. Dunque, attenzione a chi vi rivolgete per la cura dei vostri capelli!

Il decapaggio può essere leggero oppure forte. Nel primo caso i capelli sono schiariti di circa due toni, nel secondo anche fino a otto tonalità.

Decapaggio consigli e curiosità

Il decapaggio può essere effettuato su ogni tipo di colore, ma molti hairstylist sconsigliano di ritoccare i capelli neri con questa tecnica o con altre, come meches o colpi di sole. Essendo un colore forte e deciso, infatti, esprime tutta la sua bellezza restando pieno, senza schiarimenti. Magari sfaccettato e glossato, ma non variegato.

tempo di posa di un prodotto decapante varia in base alla struttura del capello e dal tipo di correzione che si desidera ottenere. Solitamente non si superano i 30 minuti di posa ma il consiglio è sempre quello di affidarsi alle mani esperte di un colorista.

Se invece non siaha voglia di uscire di casa , si può effettuare un decapaggio fai da te per poi passare ad una colorazione più scura, si consiglia di raggiungere una schiaritura dei capelli di un tono più chiaro rispetto al colore scelto, di modo da evitare che il capello diventi troppo poroso e che, quindi, assorba più facilmente il colore in fase di ricolorazione per un risultato finale più scuro rispetto a quello desiderato.

decapaggio capelli neri

Capelli, differenza tra schiaritura, tinta e riflessante

Il RIFLESSANTE non dà una copertura al 100% e quindi va bene per chi non ha tanti capelli bianchi.

Il COLORE, invece, ci permette di coprire i capelli bianchi in maniera più decisa e di modificare il colore di base fino a 4 toni. Infine con la tecnica di oggi si può decidere di schiarire solo il contorno del viso, oppure il contorno e le lunghezze con un colore scelto in base al colore di partenza per armonizzare il tutto o, per le più stravaganti, anche con dei colori più intensi o accesi.

Nel caso del fai da te, non possiamo passare da un colore molto scuro ad uno molto chiaro: se andiamo a schiarire in modo dolce, utilizzando un rivelatore con un basso volume, il capello tenderà meno all’arancio; se invece utilizziamo rivelatori con volumi troppo alti rischiamo di scioccare troppo il capello e di creare pasticci. Dobbiamo stare attente, soprattutto se partiamo da un capello colorato molto scuro come quello di Simona, che la base sia uniforme dalla radice alle lunghezze perché altrimenti rischiamo di avere una schiaritura non sfumata nel modo corretto.

Capelli arancioni dopo decapaggio

È possibile che i capelli diventino per sbaglio arancioni a seguito del decapaggio?

La risposta è no. Questo perché la tecnica del decapaggio si usa per tornare al colore naturale. Si effettua una schiaritura graduale che va semplicemente a rimuovere la tinta precedente senza danneggiare il capello o far uscire un pastrocchio.

Il capello arancione uscito per sbaglio si verifica in altre situazioni, che vengono date dalla tinta o dalla decolorazione.

Nel caso della tinta, tale evento accade quando dal capello castano scuro si ha intenzione di passare ad un biondo chiaro o viceversa. Questo cambio repentino di tono su tono, può chiaramente generare una fusione tra i due colori, facendo così insorgere l’arancione.

Per quanto riguarda invece la decolorazione, come ben sapete, il capello viene reso completamente incolore. Ma ciò che può trasformarlo in un vistoso arancione, è la scelta della tonalità sbagliata: quindi partendo da una base platino e aggiungendo una tinta rossa base. 

Pertanto, chi avesse intenzione di tingere i capelli rossi partendo da una base decolorata, deve acquistare una tonalità più scura, onde evitare l’insorgimento dell’arancione.

Decapaggio da nero a castano

Il decapaggio capelli neri sembra essere una procedura alquanto impossibile ma in realtà, seguendo le giuste accortezze, si possono raggiungere dei risultati soddisfacenti.

Per poter passare dal nero al castano, si può optare per una prima schiaritura, che consentirà al capello di diventare castano scuro. Dopo aver raggiunto questa tonalità, si procede con un secondo round che darà origine al capello castano, il più comune.

Tuttavia, per il decapaggio capelli neri, c’è chi decide di effettuare una prima decolorazione. Quest’ultima si consiglia nel momento in cui si ha voglia di stravolgere completamente la chioma (ad esempio, per diventare biondi). Ma se il cambio colore dovesse essere davvero light, allora vale la pena effettuare un decapaggio tono su tono, applicando dunque il prodotto sui capelli naturali.

Decapaggio L’Oreal

L’Oreal ha inventato una soluzione in grado di effettuare un decapaggio ai capelli in maniera super light.

Il suo nome è L’Oréal Efassor polvere decapante in bustine e si può tranquillamente trovare in diversi negozi online. In merito alla descrizione del prodotto, c’è scritto che “è una polvere che rappresenta la soluzione perfetta per chi vuole alleggerire o eliminare un colore in modo semplice e in breve tempo”.

Andando nel dettaglio, viene indicato che “miscelato con acqua calda, L’Oreal Efassor è ideale per una pulizia leggera prima del decapaggio o per rimuovere colori caldi fino ad 1 tono, con tempi di posa da 5 a 20 minuti. Miscelato invece con ossidante a 20 o 30 vol., è indicato per ottenere un forte decapaggio, con tempi di posa da 15 a 60 minuti (a seconda dei toni da rimuovere). La sua formula alcalina garantisce il massimo rispetto per il capello”.

Per quanto riguarda l’utilizzo invece “per una pulizia leggera, miscelare una bustina di EFASSOR con 60 ml di acqua piuttosto calda; per un decapaggio, miscelare una bustina con 75 ml di OXYDANT N°1 (20 vol.), oppure di OXYDANT N°2 (30 vol.). Applicare su capelli asciutti e non lavati, iniziando dalle zone più sovraccariche e lasciare in posa fino a 20 minuti (per pulizia) oppure da 15 a 60 minuti (per decapaggio). Evitare di far andare il prodotto a contatto con la pelle. Emulsionare, sciacquare abbondantemente ed effettuare uno shampoo Optimiseur Platino”.

Nella confezione, potrete trovare 12 bustine da 28 gr.

Decapaggio Wella

La Wella è un altro brand molto gettonato da tutti gli hair stylist e gli appassionati di tinture.

Per quanto riguarda il settore decapaggio, il brand presenta un prodotto davvero super interessante e si chiama Wella Professionals Welloxon Perfect. Si tratta di un emulsione attivatore 6% 20 vol. per tutti i tipi di capelli e presenta le seguenti caratteristiche:

  • Agisce come ossidante durante la colorazione dei capelli
  • Per la miscelazione con la tintura della stessa linea di prodotti
  • Il prodotto è delicato sui capelli
  • Per una perfetta copertura dei capelli grigi
  • Favorisce una copertura uniforme del colore

Per quanto riguarda le modalità d’uso:

“Mescolare nella giusta proporzione con la tinta per capelli. Usare guanti protettivi adatti. Seguire le istruzioni allegate. Evitare il contatto con gli occhi. In caso di contatto con gli occhi, sciacquare immediatamente con molta acqua. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Solo per uso professionale”.

Disponibile sul sito Notino ma anche su altri shop online, adibiti alla vendita di prodotti beauty.

Altri prodotti decapaggio

Come ben sapete, L’Oreal e Wella non sono gli unici brand che si dedicano alla cura dei capelli ed in particolar modo alla procedura di decapaggio.

Nei negozi specializzati per prodotti professionali, nei saloni di bellezza e in diversi portali web, potete trovare tantissime tipologie di soluzioni, adatte ad ogni tipo di capello, sia in termini di colori che di struttura (lunghi, corti, lisci, ricci, tinti, naturali e via dicendo). Ma prima di acquistarli, assicuratevi che siano affidabili e che il prezzo sia idoneo, onde evitare di spendere tanti soldi per un prodotto di scarsa qualità.

Decapaggio pro e contro

A questo punto ci si chiede: quali sono i pro e i contro del decapaggio? Perché privilegiarlo rispetto alle classiche tinte?

Come vi abbiamo accennato in precedenza, il decapaggio può essere effettuato tono su tono: ciò significa che si va ad applicare la soluzione sulla chioma naturale, senza danneggiarla. Anche la tinta si basa sulla stessa metodologia, l’unica differenza è che tende a rovinare il capello se fatta frequentemente, dando vita ad un effetto paglia.

In linea generale però, che si tratti di decapaggio o tinta, ciò che importa davvero è la figura professionale alla quale decidiamo di affidarci. Evitate dunque di mettervi nelle mani di chi non possiede esperienza nel settore: è preferibile spendere qualche euro in più ma usufruire di un trattamento di qualità.

Infine, per chi fosse alle prime armi, scartasse l’opzione fai da te, in quanto potrebbe sbagliare qualcosa durante il procedimento e ritrovarsi pentito del risultato ottenuto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.