CONDIVIDI

Ormai tutti associano le uova di Pasqua al simbolo caratterizzante della Pasqua Cristiana, ma quasi tutti sappiamo che questa tradizione è antecedente al Cristianesimo. Nella tradizione Cristiana simboleggia la rinascita, ovvero la resurrezione di Gesù dal sepolcro, e già dal Medioevo venivano scambiate delle uova il giorno di Pasqua con decorazioni e dediche di qualsiasi tipo.

Uova

Certo, il fatto di produrre le uova fatte di cioccolato è una tradizione recente, aggiungerei che si è sviluppata molto grazie all‘uso commerciale che si fa di questa festa da decenni ormai.

Prima del Cristianesimo però, lo scambio di uova era molto frequente, visto che esse sono sempre state simbolo di vita e di nascita. In particolare in alcune religioni pagane il cielo e il pianeta erano considerati due emisferi che andavano a formare un unico uovo mentre per gli Egizi l’uovo è  il fulcro dei quattro elementi dell’universo che sono l’acqua, l’aria, la terra e il fuoco.

Lo scambio delle uova (quasi sempre di gallina) in molte culture si faceva nei primi giorni di primavera mentre in altre culture questo scambio reciproco simboleggiava l’inizio dell’anno.

Lo storico Mircea Eliade scriveva:

“Il motivo dell’uovo cosmogonico, attestato in Polinesia, è comune all’India antica, all’Indonesia, all’Iran, alla Grecia, alla Fenicia, alla Lettonia, all’Estonia, alla Finlandia, ai Pangwe dell’Africa occidentale, all’America centrale e alla Costa occidentale dell’America del Sud.”

Insomma di tradizioni antecedenti a quelle che conosciamo noi ce ne sono tante ed è bello informarsi anche su ciò che non ci riguarda direttamente.

Oggi giorno tutto è reso commerciale e a volte superficiale, spesso invece è giusto ricordare a noi stessi che… ogni cosa ha un suo perché.

Buona Pasqua.

 

Caterina Perilli

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.