in arrivo app per coronavirus

Con l’arrivo del Coronavirus si sta pensando ad una serie di strategie su come comportarsi nella fase successiva dell’epidemia.

Pertanto, sarà fondamentale ripartire con una certa parsimonia. Tornare alla vita di prima non è alquanto semplice e si procederà a gradi, anche per quanto riguarda la questione rapporti sociali e distanza.

Di conseguenza, lo scienziato italiano Luca Ferretti ha pensato ad un app per smartphone in grado di effettuare il tracciamento dei contatti.

Il noto senior researcher di Oxford, ne ha parlato in un’intervista per Adnkronos Salute, affermando che nell’attuale fase di epidemia, si necessita di una soluzione efficiente ed allo stesso tempo digitale.

Così facendo, si potrà impedire l’aumento dei contagi e far sì che la gente possa uscire solo quando necessario e in maniera sicura. Inoltre, l’obiettivo dell’app per tracciamento contatti, sarà utile anche nella fase finale dell’epidemia per far sì che non si creino altri focolai locali.

E’ importante agire e cercare di trovare nuovi soluzioni, poiché i contagi da Coronavirus dichiarati sono minori di quelli reali.

Ovviamente, si cercherà di creare un’app dal duplice scopo: tutelare le persone dal virus ma anche in termini di privacy. Questo perché ovviamente non bisognerà in alcun modo violare la la libertà personale di ogni singolo individuo.

App per tracciamento dei contatti in arrivo

Luca Ferretti ha inoltre spiegato che il collega Michael Parker (ossia il professore di etica dell’Università di Oxford) sta cercando di analizzare al meglio l’app per tracciamento dei contatti che presto potrebbe essere lanciata sul Play Store.

Al momento però, non si sa con certezza il giorno di lancio ed è in fase di sperimentazione.

Di conseguenza, si sta provando a creare un sistema che sia in grado di proteggere la salute di ognuno di noi, salvare più vite possibili ed allo stesso tempo tutelare i dati personali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.