“Non siete uomini, ma F…..”.  Queste le parole di una bancaria verso una coppia di medici gay che si era recata in una banca di Palermo.

Il fatto è stato raccontato all’Adnkronos  da uno dei due medici, Giovanni M. di 34 anni, pediatra.

 “Quello che e’ accaduto e’ gravissimo – afferma – io e il mio compagno Augusto, che e’ un ginecologo, questa mattina siamo andati in banca per un disguido su un assegno. La bancaria che poi ci ha offesi, gia’ al telefono ha usato un tono arrogante e poco consono alla sua professione”.

Dopo aver incontrato il direttore  della filiale che si era mostrato molto gentile con i due, ecco l’arrivo della dipendente.

Mentre si recavano verso l’uscita  Giovanni e Augusto sono stati aggrediti verbalmente e pubblicamente  dalla donna con ingiurie, in presenza degli impiegati e dei clienti.

“Mi auguro di non avere mai a che fare con due medici come voi, pezzenti, non siete uomini, f….!” queste le parole dette dall’impiegata.

 “Non sapevamo come reagire a queste offese – continua il pediatra – cosi’ dopo essermi consultato con il mio avvocato, abbiamo deciso di presentare una denuncia nei confronti della dipendente bancaria. La citero’ in giudizio, sia penalmente che civilmente” .

In caso di risarcimento il ricavato andrà   all’Arcigay e alle associazioni che si battono per i diritti degli omosessuali.

coppia4

13 COMMENTI

  1. innanzitutto , io non ho offeso nessuno , e per quanto mi riguarda neanche ho dei pregiudizi nei confronti dei gay (sempre lontani dal mio punto vista) , l'importante e' non fare scenate in pubblico o addirittura in presenza di bambini baciarsi oscenamente , probabilmente in banca sara' (forse) successo qualcosa di strano ……non credi?

  2. No non si esagera…
    Un conto è l'opinione, che può essere espressa in tanti modi e con parole ben diverse.
    Tutt'altra è la maleducazione con l'assoluta mancanza di rispetto e di disprezzo.
    E cosa assai più grave, secondo me, è il tuo modo di fare… minimizzare, non dare importanza, lasciar passare senza far capire… dannoso perché entra nella mentalità e nell'uso quotidiano. Incivile, profondamente e mentalmente arretrato.

    • Una precisazione: il commento appare per primo, subito dopo l'articolo. Quasi come fosse riferito all'articolo. In realtà è il secondo. Il primo è quello che appare per ultimo.
      Tralascio qualunque altro giudizio personale su quella opinione

  3. No non si esagera…
    Un conto è l'opinione, che può essere espressa in tanti modi e con parole ben diverse.
    Tutt'altra è la maleducazione con l'assoluta mancanza di rispetto e di disprezzo.
    E cosa assai più grave, secondo me, è il tuo modo di fare… minimizzare, non dare importanza, lasciar passare senza far capire… dannoso perché entra nella mentalità e nell'uso quotidiano. Incivile, profondamente e mentalmente arretrato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.