Come calmare l’ansia

L’ansia è un disturbo che accomuna tantissime persone. Per combatterla è bene affidarsi a un professionista, in modo tale da individuare la fonte del problema e intraprendere un percorso di guarigione. Ma per affrontare l’ansia quotidianamente, e eventuali attacchi di panico, è possibile ricorrere ad alcune tecniche di controllo, come una sorta di manuale di primo soccorso.

Ansia: controllo del respiro

Prima di tutto, è necessario regolarizzare la respirazione. Quando l’ansia prende il sopravvento, il soggetto non ha più il controllo del proprio corpo, per recuperarlo bisogna partire dal respiro, in questo modo si allenterà la sensazione di paura e soffocamento.

Basta un semplice esercizio, costituito da tre passaggi:

1. Inspirate dal naso contando lentamente, e mentalmente, fino a 5

2. Trattenete il respiro contando lentamente fino a 3

3. Espirate dalla bocca contando lentamente fino a 5.

Per prendere familiarità con questa tecnica, eseguitela quando non siete agitati, così da metterla in pratica in maniera automatica nei momenti di difficoltà. In caso di iperventilazione, si sconsiglia di fare respiri troppo profondi, meglio brevi e frequenti. Consigliata, invece, la respirazione all’interno di un sacchetto.

Ansia: controllo dei pensieri

Quando si è in preda all’ansia, la mente si riempie di pensieri negativi, da qui la necessità di riportare l’ordine nella nostra testa, cercando di dirottare l’attenzione altrove, su pensieri positivi e non su paure e paranoie. Può essere utile, a tal proposito, contare al contrario da 100 a 0, saltando tre numeri, oppure focalizzare l’attenzione su qualcosa da fare, come la lista della spesa, mettere in ordine, programmare il menù del pranzo o della cena, telefonare a un amico, stirare… Un altro metodo è quello di visualizzare mentalmente l’ambiente che ci circonda, come le varie stanze della propria cosa, cercando di ricordare tutti gli oggetti presenti.

Ansia: rilassare i muscoli

L’ansia causa la contrazione muscolare, per tale motivo chi soffre di questo disturbo avverte spesso dolori alle braccia, alle gambe, alla mascella, causati proprio dalla tensione a cui è soggetto il corpo. Per rilassare i muscoli può essere utile effettuare questi esercizi:

  • Stringere con forza a pugno la mano destra, per pochi secondi, riaprirla e ripetere per 5 volte. Poi eseguire lo stesso esercizio con l’altra mano.
  • Fare lo stesso con altre parti del corpo, soprattutto spalle, gambe e viso, irrigidendo il muscolo per pochi secondi per poi rilassarlo, ripetendo sempre per 5 volte.

ansiaCONTINUA A LEGGERE

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.