CONDIVIDI
Immagini di presepi in polistirolo
Immagini di presepi in polistirolo

Il presepe in polistirolo, sono una bellissima costruzione artigianale, per avere un pizzico di tradizione all’interno della propria abitazione. Inoltre, è un modo come un altro per passare del tempo in famiglia, costruendo con la proprie mani un presepe unico ed originale.

Presepi in polistirolo come si fanno

Realizzare i presepi in polistirolo è facile, veloce e divertente. Naturalmente si consiglia a tutti i bambini, di farsi sempre aiutare da un adulto, senza lasciare incustoditi i materiali necessari.

Strumenti necessari: 

  • colla a caldo, con pistola a temperatura regolabile
  • taglierino o strumento per tagliare
  • carta vetro
  • taglia vetro
  • setaccio 
  • pennelli di diverse dimensioni
  • stampino per tegole
  • macinino (per caffè)

Materiali per la realizzazione del presepe:

  • polistirolo un foglio grande e spesso 5 mm ed altri più sottili
  • tempere di vario colore
  • polvere di tufo
  • pezzi di vetro da 2 mm
  • biadesivo
  • muschio secco di vari colori

Procedimento:

Come primo step, sarà necessario realizzare la base del presepe, realizzando la piantina dello stesso, sopra il foglio di polistirolo, per poi intagliare ed andare preparare altri blocchi, dove si andranno a realizzare poi le varie casette, la capanna e le rocce.

Per rendere il presepe, ancora più unico ed originale, sarà utile e divertente, creare alcuni particolari come porte, finestre magari rovinate, con l’ausilio del taglierino e della carta vetro.

Iniziate ad attaccare, con l’aiuto della colla a caldo, i vari particolari e successivamente, preparate un foglio di polistirolo, di 1 o 2 cm massimo. Lo stampino per fare le tegole, va riscaldato ed utilizzato per modellare il foglio, di cui sopra.
A questo punto:

  • ritagliare le tegole, come desiderate che siano messe sopra il tetto, ed applicatele con l’aiuto della colla a caldo;
  • ricoprire tutta la superficie del presepe, con un composto preparato di acqua e colla vinilica;
  • a questo punto, andare a setacciare, il tufo sulla colla ancora umida. Lasciare asciugare e procedere con la colorazione, a seconda del proprio gusto;
  • il tocco finale, sta nel rendere il presepe ancora più ricco, con elementi vari in legno, a seconda della propria fantasia e, anche in questo caso, gusto personale.

Per quanto riguarda, i dettagli che andranno appunto ad arricchire i presepi in polistirolo, si potrà agire in questo modo:

  • il muschio andrà messo in alcune zone “verdi” e si potrà anche polverizzare, lungo le colline o sui prati, grazie all’aiuto del macinino da caffè;
  • le porte e le finestre, dovranno essere realizzate tagliando il polistirolo della forma che interessa, lasciando lo spazio per il vetro da inserire. Grazie al taglierino, si potranno realizzare le varie venature, che di norma riporta il legno, per poi andare a fissare il vetro, con il biadesivo. Procedere successivamente alla colorazione, passando – con un pennello a setole dure – prima il marrone scuro e poi chiaro, con un massimo di circa tre passate totali;
  • per i ponti, le panchine, tavoli, si potrà seguire la stessa procedura sopra descritta per le porte e le finestre;
  • terminate il presepe, andando ad inserire tutto quello che è più vicino al vostro gusto, non ci sono regole (rocce, acqua finta, personaggi…).

Avete appena realizzato il vostro primo presepe in polistirolo, creativo, unico ed originale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.