Una commessa è stata palpeggiata mentre lavorava nel suo negozio, in pieno giorno.

E’ accaduto in un centro commerciale di Siena, dove la commessa, mentre parlava con alcuni clienti, si è sentita toccare, il fondoschiena, in maniera violenta; la donna ha subito urlato, ma il ragazzo ventottenne rumeno le ha immediatamente tappato la bocca dicendole di stare zitta.

Una volta che il giovane ha deciso di allontanarsi, la commessa si rivolge alla sorveglianza del centro commerciale che ha poi chiamato il 113, che immediatamente ha raggiunto il posto per poi arrestarlo

Dopo che è stato riconosciuto dalla vittima, la polizia lo ha trasportato verso la volante .

L’umo è stato definito instabile: appena fermato ha iniziato a piangere portando le mani alla testa; inoltre una volta portato in questura, il rumeno ha cominciato a farsi del male, autolesionandosi per poi gettarsi sul pavimento e tirando testate sulle piastrelle.

Alla fine , la polizia lo ha accompagnato in ospedale, ma una volta dimesso, è stato trasportato nel carcere di Siena dove ora è in attesa di sentenza.

Cristina Lioci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.