CONDIVIDI

Perchè mi ha lasciata? L’amore rappresenta un tema delicato che va affrontato con ragionamento. Associare ragionamento con il termine amore sembrerrebbe cozzare e sarebbe preferibile usare la parola cuore ma non sempre è possibile e non sempre è giusto. Siamo state lasciate?

Dobbiamo accettarlo se lui o lei non vuole tornare più con noi. Sembra facile a dirsi “se non ti trovi nella situazione” ma forse è quello che dobbiamo fare per andare avanti.

Delusione d’amore che non passa

Fazzoletti sporchi sparsi per tutta la casa, notti in bianco, occhiaie fino alle ginocchia, occhi gonfi e più rossi del semaforo, ore e ore passate al telefono con amiche, mamme e zie, overdose di film strappalacrime, scorte di cioccolato e dolciumi vari…

Tutti conosciamo questi effetti: sono i postumi di una delusione d’amore.

Non c’è niente da fare: ognuno è condannato a subirla almeno una volta nella vita. Non vi è mai capitata? Aspettate a cantare vittoria. Non che voglia portarvi sfortuna, ma le statistiche parlano chiaro! Sono davvero pochissimi coloro che hanno avuto sempre la strada in discesa in amore.

Delusione d’amore: le fasi

Una delusione d’amore attraversa varie fasi.

La prima è quella della disperazione: penserete che la vita senza di lui non sia più degna di essere vissuta, vi sembrerà che il mondo vi sia caduto addosso con tutto il suo peso, vi sentirete totalmente perse, piangerete talmente tanto da non avere più lacrime, vi convincerete che nulla sarà più come prima e che non amerete più nessun altro. Ovviamente non sarà così, ma ora vedete nero in ogni direzione.

Seconda fase: il momento della rabbia. Dopo la disperazione, passerete alla collera. Lui non è più quello che non smetterete mai di amare ma quello str**** che vi ha lasciato di punto in bianco, magari per una scemina incontrata in discoteca. La rabbia vi darà la spinta verso la rinascita. Lasciatela emergere, non soffocatela, cercate solo di non arrecare danni a cose o persone! Meglio sfogarvi facendo un po’ di attività fisica.

Terza fase: il bivio. Una volta esaurita la collera vi troverete a un bivio: andare avanti per la vostra strada o continuare ad essere legate al passato. Evitate di crogiolarvi nel pensiero di lui e della vostra storia. Basta, è finita! Dovete prendere atto di questo e voltare pagina. Ci sono ancora tanti altri capitoli da leggere. Evitate di rileggere vecchi messaggi o spulciare il suo profilo facebook. Non troverete niente che sia di vostro interesse. Vi fareste solo del male. Scegliete di vivere la vostra vita, senza di lui.

Quarta fase: la ripresa. Non sarà facile, ma ce la farete! Prendetevi del tempo per voi e dedicatelo a quello che vi piace fare. Uscite con le amiche, scegliete un hobby, praticate attività fisica, qualunque cosa vi faccia star bene. Pian piano, passo dopo passo, sarete nuovamente pronte ad amare. Ma non accontentatevi del primo che passa!

Come superare una delusione

Capita a tutte di subire una delusione d’amore almeno una volta nella vita. All’improvviso la relazione finisce e tutto ciò che resta sono tantissime lacrime e una grande sofferenza. Qual è il metodo migliore per superare una delusione?

La ricetta non esiste, anche perché il modo di affrontare il dolore cambia da persona a persona. Esistono però alcuni accorgimenti validi per chiunque.

La prima cosa da fare è affrontare la realtà, lui ha deciso di porre la parola fine alla vostra relazione, le cose stanno così e voi non potete fare più nulla per fargli cambiare idea. Prendere atto della situazione è il primo passo verso il superamento della delusione. Seguiranno lacrime, tantissime lacrime, probabilmente ci saranno anche notti insonni, intere giornate dedicate ai ricordi, passate a guardare le foto dei momenti passati insieme, ma a un certo punto dovrete mettere un punto fermo a tutto questo e voltare pagina.

La rinascita ha inizio! Riprendete in mano la vostra vita, non lasciate che lui occupi 24 ore su 24 la vostra mente, ricacciate indietro i ricordi, impegnate le vostre giornate con il lavoro, lo studio e qualsiasi attività che vi faccia star bene. Uscite con le amiche, dedicatevi al volontariato, riprendete quei passatempi che magari avevate abbandonato per trascorrere più tempo con lui. Non chiudetevi nella vostra stanza ad ascoltare musica triste o a guardare film strappalacrime.

Non demoralizzatevi, se con lui è andata male non significa che sarà fallimentare anche la vostra prossima relazione, ma se se non vi sentite pronte, aspettate che arrivi il momento (e l’uomo) giusto! Per ora concentratevi su voi stesse e sul vostro benessere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.