CONDIVIDI

Pulizia delle piastrelle

Le piastrelle, che siano in ceramica, vetro o resina, sul pavimento o a muro, sono generalmente semplici da pulire. L’unico dettaglio che richiede una maggiore pazienza è rappresentato dalle fughe, nelle quali, se non si esegue una pulizia costante e attenta, si accumula lo sporco.

In commercio esistono prodotti specifici, ma chi ha cuore la salite dell’ambiente (oltre che la propria) può ricorrere all’utilizzo di rimedi naturali, efficaci al 100%.

Pulire le piastrelle con metodi naturali

Il mondo delle nonne è ricco di soluzioni alternative, ma in tanti (troppi) credono che sceglierle faccia sì risparmiare in termini economici ma non temporali. In realtà non è affatto così, perché ciò che ci serve lo troviamo già in casa, senza dover andare a cercarlo nei vari negozi della città.

Vediamo nel dettaglio come pulire naturalmente le nostre piastrelle.

Piastrelle pavimento: dopo aver eliminato la polvere, lavate il pavimento con una soluzione composta da acqua bollente, un bicchiere di aceto di vino bianco per ogni litro un cucchiaio di bicarbonato e qualche goccia di essenza (se non volete rinunciare al profumo), purché non sia oleosa (vanno bene gli agrumi o l’eucalipto). L’aceto ha proprietà antibatteriche, quindi questo metodo di pulizia garantirà un effetto disinfettante. Non temete, l’odore di aceto svanirà in breve tempo!

Piastrelle muro: in presenza di calcare, nemico numero 1 in quelle situate in bagno, munitevi di uno spruzzino e riempitelo con acqua bollente e aceto bianco (70% di acqua e 30% di aceto). Spruzzate la soluzione sull’area interessata, lasciate in posa trenta minuti e poi passate sulla superficie un panno morbido e molto assorbente. Se le incrostazioni sono molto resistenti, usate l’aceto puro. Ultimata questa fase, passate al lavaggio classico (come spiegato in precedenza).

Fughe: spazzolate la zona interessata per far staccare i residui meno difficili da rimuovere. Dopodiché preparate un mix di acqua tiepida, 1/4 di acqua ossigenata e un cucchiaio di bicarbonato: dovrete ottenere una crema. Stendetela sulle fughe e lasciate in posa per qualche minuto, fino a quando lo sporco non sarà portato in superficie, liberando così le fughe. Raccogliete i residui con la scopa e poi pulite l’intero pavimento come di consueto.

come-pulire-piastrelle

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.