Ci sono donne che hanno un buon rapporto con la loro immagine e quelle che, al contrario, quasi non riescono a guardarsi allo specchio. Molti di voi penseranno che ciò dipenda dalle caratteristiche fisiche di ognuno: una donna con un bel fisico si piace, una con qualche chilo di troppo, invece, si detesta. In realtà, le cose non stanno sempre così. Chi ha raggiunto un giusto equilibrio psicofisico con se stessa, infatti, riesce ad apprezzarsi anche se non è uno schianto; al contrario, ci sono donne che pur essendo belle e ricche di qualità non riescono proprio ad amarsi.

Ciò che fa la differenza e influenza pesantemente il rapporto con noi stessi è l’autostima. Bisogna lavorare su di essa per giungere al traguardo di piacersi di più. Si potrebbe erroneamente pensare che si tratti di un percorso semplice, ma non è così: non è facile abbandonare certe convinzioni e modificare aspetti del proprio carattere. E i modelli culturali che la società ci impone non sono certamente di aiuto, anzi, contribuiscono a complicare il quadro rendendo le donne sempre più insicure.

Non fissarti sui difetti

Molte donne tendono a focalizzare l’attenzione solo ed esclusivamente sui difetti: cellulite, cosce troppo grosse, fianchi larghi, naso grande, orecchie a sventola… Questo atteggiamento ha un inevitabile effetto negativo sull’autostima, portandola a livelli esageratamente bassi. Cosa fare per alzare la lancetta? È necessario cambiare totalmente il modo di osservarsi allo specchio. Ci sarà sicuramente qualcosa del tuo corpo che ti piace: occhi, labbra, capelli, seno. Concentrarti sulle parti che ami e pensa a come valorizzarle. Il trucco per nascondere i difetti è infatti quello di mettere in risalto i pregi, in questo modo le attenzioni altrui si concentreranno esattamente dove noi vogliamo, mentre il resto finirà in secondo piano.

Valorizza ciò che ti piace

Per quanto l’aspetto fisico non sia tutto nella vita, se la bassa autostima è causata da un brutto rapporto con il proprio corpo, non si può fare a meno di intervenire proprio sull’immagine. Come anticipato in precedenza, è importante puntare sui propri pregi per sminuire i difetti, e ciò può essere fatto attraverso la scelta del look giusto. Seguire la moda va bene, ma evita di scegliere capi che non si rapportano bene al tuo fisico. Se hai qualche chiletto di troppo ma gambe lunghe e snelle, non esitare a metterle in mostra; se vai fiera del tuo décolleté ma odi i tuoi fianchi troppo larghi, opta per vestiti o magliette con il taglio impero: sottolineano il seno e scendono morbidi sui fianchi; se il tuo fisico non ti fa impazzire ma pensi di avere un visino niente male, punta tutto su occhi e bocca: definisci sguardo e labbra con il make-up più giusto. Non bisogna però dimenticare due aspetti importanti: mangiare bene e svolgere una regolare attività fisica possono aiutare a creare un rapporto sano e corretto con il proprio corpo.

Tu vali

Il lavoro sull’autostima non riguarda esclusivamente l’aspetto fisico: è necessario svolgere anche un’azione introspettiva. Le persone con una scarsa considerazione di sé tendono infatti a sminuirsi in tutti quello che fanno: gli altri sono sempre più bravi, più intelligenti, più determinati, più interessanti, più ricchi di qualità e passioni. È su questa complicata rete di convinzioni che bisogna intervenire, sradicandola fin dalle fondamenta. In che modo? Facendo un’indagine interiore, una ricerca che permetta di prendere atto delle proprie qualità, passioni, interessi, aspetti caratteriali. Scoprirai così di avere anche tu dei lati positivi e delle doti su cui porre l’accento: gli altri non sono né migliori né peggiori di te; ognuno è fatto a modo suo, e per questo unico al mondo.

piacersi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.