Vorreste perdere 2 kg in una settimana?

E’ un obiettivo che può essere tranquillamente raggiunto. A differenza delle solite diete fasulle che vi promettono di perdere molto peso in poco tempo, oggi vi diamo alcuni consigli su come sgonfiarsi in 7 giorni.

Nessun bibitone sostitutivo pasto o digiuno. Quest’ultimo, una volta terminato, vi farà riprendere tutto ciò che avete perso più gli interessi. Pertanto, per dimagrire due kg in una settimana, sono sufficienti semplici accortezze, che in linea generale dovremmo mettere in pratica nella vita di tutti i giorni.

Buona lettura!

Riduci i carboidrati

Il primo accorgimento da mettere in pratica è quello di ridurre i carboidrati.

Ciò non significa eliminarli (errore che fanno in tanti) ma di assumerli in minore quantità. Di conseguenza, se a pranzo avete mangiato un bel piatto di pasta, la sera optate per un piatto a base di carne o verdure. Evitate il più possibile il pane, la pizza e tutti i tipi di impasti lievitati.

Questa regola può essere applicata anche al contrario. Se sapete di dover mangiare carboidrati a cena, non mangiateli a pranzo. Uno dei segreti per una buona alimentazione è variare il più possibile.

Tuttavia, ci teniamo a ribadirvi che è scorretto abolirli, perché a lungo andare potreste avere dei problemi. O comunque una volta ripresa la normale alimentazione, riprenderete ogni singolo grammo. Tenete a mente che le diete effetto yo-yo non fanno assolutamente bene!

Bevi tanta acqua

A volte, il gonfiore addominale (o in altre zone del corpo) è dato dalla ritenzione idrica.

Ciò significa che non bevete a sufficienza. Per contrastarla, è fondamentale assumere almeno 2 litri d’acqua al giorno (in estate anche 2,5 o 3). Così facendo, andrete a stimolare la diuresi e ad espellere alcuni scarti dell’organismo. Ma non solo: la pelle risulterà visibilmente più bella e meno flaccida.

Nel caso in cui foste soliti dimenticarvi di bere, potreste pensare di installare un’app apposita o di impostare una sveglia ogni tot ora. Così facendo, riuscirete a raggiungere le quantità necessarie.

Non mangiare dolci

Quante volte avete pensato che per i dolci esista uno stomaco a parte?

Ebbene sì, sono una tentazione alla quale spesso ci risulta difficile non cedere. Ma se il vostro obiettivo dovesse essere quello di perdere 2 kg in una settimana, allora dovrete contenervi. Evitate dunque pasticcini, torte, gelati, biscotti, cioccolata, cornetti, e squisitezze varie. Al massimo, fate un piccolo sgarro solo ed esclusivamente a colazione, così avrete tutta la giornata per bruciare le calorie accumulate.

Riduci il sale

Per poter contrastare la ritenzione idrica e perdere kg in eccesso, è importante ridurre il consumo del sale.

Talvolta, ci capita di condire i piatti in maniera eccessiva, senza preoccuparci delle conseguenze per il nostro organismo. Un pizzico di sale non fa mai male (anche per dare quel tocco di sapore in più) ma se avete intenzione di perdere due kg in una settimana, cercate di mangiare poco speziato, salato o dolce (se è possibile, riducete anche le quantità di olio).

Non saltare mai la colazione

Come vi abbiamo già detto in precedenza, quando si parla di diete salutari, il digiuno è assolutamente vietato.

E’ importante mangiare in maniera intelligente: ad esempio, mai saltare la colazione. Si tratta di uno dei pasti più importanti della giornata, perché ci consente di carburare, offrendoci una bella dose di energia. A questo punto molti di voi si staranno chiedendo: cosa mangiare a colazione per perdere due kg a settimana?

Sicuramente, non vi consigliamo di abbuffarvi. Optate per un pasto bilanciato e che dia un giusto apporto calorico, ad esempio: frutta, cereali, yogurt o fette biscottate. Sul web potete trovare una serie di idee e spunti per una colazione sana ed equilibrata. Per qualsiasi dubbio, rivolgetevi sempre ad un nutrizionista o comunque ad una persona esperta nel settore alimentare.

Fai più spuntini

Per far sì che l’organismo bruci più calorie, è importante accelerare il metabolismo.

Come riuscire nell’impresa? Esistono due modi principali per aiutarvi, ossia l’attività fisica ma il fatto di mangiare spesso e in maniera light.

Pertanto, è sbagliato far trascorrere troppo tempo tra un pasto e l’altro. Ad esempio, se doveste fare colazione alle 7 del mattino per poi digiunare fino alle 14 del pomeriggio, risulterete super affamati. Il rischio poi diventa quello di mangiare più del previsto, proprio per colmare il vuoto. Stesso discorso per il lasso di tempo che intercorre tra il pranzo e la cena.

Di conseguenza, risulta essenziale cercare di fare più spuntini durante il giorno. Solitamente, se ne consigliano due: uno a metà mattina e uno nel pomeriggio. Così facendo, non arriverete super affamati durante i pasti principali e vi sazierete con più facilità.  Cosa prediligere come spuntini per perdere 2 kg in una settimana?

La scelta è molto vasta. Potete optare per un po’ di frutta secca (ad esempio le noci, o qualche mandorla), yogurt o frutta fresca di stagione, ricca di acqua. Ovviamente, senza esagerare, altrimenti non perderete un etto!

Cammina un’ora al giorno

Per poter perdere 2 kg in una settimana, non è sufficiente prendere dei provvedimenti sull’alimentazione.

Infatti, risulta fondamentale integrare l’attività fisica. Ovviamente, non vi stiamo invitando a farvi il mazzo in palestra, bensì di praticare movimento costante. Anche perché se di base conducete uno stile di vita sedentario, il cambiamento repentino potrebbe farvi stare male.

Pertanto, è bene partire proprio dalle passeggiate. Provate a fare almeno un’ora al giorno e dopo una settimana noterete già qualche cambiamento, a livello cutaneo. La zona dei quadricipiti apparirà già un po’ più soda e tonica.

Allo stesso tempo però, è preferibile che pratichiate movimento in maniera continua. Di conseguenza, dovrete camminare un’oretta bella piena senza soste. Magari i primi due giorni, partite con mezz’ora e poi aumentate man mano.

L’importante è non stare troppo tempo fermi e dire addio alla vita sedentaria. Specialmente se per lavoro siete costretti a trascorrere molte ore al pc, ogni tanto concedetevi una pausa e camminate. Oppure, quando tornate a casa, cercate di prediligere le scale piuttosto che l’ascensore. Evitate infine la macchina per i brevi tragitti: risparmierete benzina e contribuirete alla tutela dell’ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.