CONDIVIDI

Consigli per conservare l’abbronzatura

L’estate non è ancora arrivata ma è cosa buona e giusta mettere da parte tutte le informazioni opportune per ottenere un’abbronzatura perfetta. Il difficile, infatti, non consiste solo nel raggiungere un bel colorito, ma sopratutto conservarlo il più a lungo possibile.

Ore e ore passate al mare possono essere vanificate da alcune abitudini sbagliate, a cui non prestiamo troppa attenzione perché non a conoscenza dei loro effetti negativi sulla nostra abbronzatura. Si tratta di piccoli accorgimenti che, se seguiti, vi permetteranno di raggiungere grandi risultati.

Abbronzatura: gli errori da evitare

L’idratazione è di fondamentale importanza se si vuole una tintarella da invidia. Gli strati superficiali dell’epidermide si rinnovano e liberano cellule morte, per questo ci spelliamo e l’abbronzatura sbiadisce. Per arginare i danni, si consiglia di applicare ogni giorno, per tutta l’estate e al rientro dalla vacanze, un buon doposole molto idratante.

Preferite la doccia al classico bagno e l’acqua tiepida a quella troppo calda. Optate per bagnoschiuma delicati o studiati appositamente per non eliminare l’abbronzatura.

Una volta terminata la doccia, non sfregate la pelle con l’asciugamano ma tamponatela delicatamente.

Se sul corpo iniziano a formarsi delle chiazze o compaiono segnali di disidratazione e desquamazione eseguite uno scrub dolce: così facendo, eliminerete le cellule morte e la pelle tornerà luminosa e più ricettiva ai raggi del sole.

Evitate il più possibile prodotti acidi o a base di alcol, preferendo prodotti naturali come il burro di karitè, dall’alto potere idratante. Al posto dei profumi sarebbe meglio utilizzare acqua profumata e creme agli olii essenziali, che non danneggiano l’idratazione della pelle.

Abbronzatura e alimentazione

Un grosso aiuto viene dall’alimentazione. In particolare, si consiglia di consumare cibi in grado di proteggere la pelle dalle ossidazioni scatenate dai raggi solari.

Si tratta di alimenti ricchi di vitamine A ed E, il beta carotene, lo zinco e il selenio. Via libera, dunque, al consumo di frutta e verdura di colore giallo-arancio, frutti rossi, frutta secca e olio d’oliva. Cercate, inoltre, di bere almeno due litri di acqua al giorno.

Abbronzatura e alimentazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.