Il sogno di tante donne è quello di avere capelli lisci perfetti.

C’è chi è fortunato ad averli di natura e chi invece fa i salti mortali per ottenere un effetto duraturo.

Infatti, una delle maggiori pecche della piega liscia è che risulta vulnerabile. Questo perché sono i tanti i fattori che potrebbero rovinare il risultato finale, come ad esempio:

  • L’umidità 
  • Il caldo 
  • La pioggia

E tanti altri agenti atmosferici…

A questo punto ci si chiede: in che modo fare i capelli lisci senza che possano rovinarsi?

Nei paragrafi successivi, potete trovare una serie di consigli su come eliminare l’effetto crespo, lisciare i capelli senza piastra, asciugarli e così via.

Senza crespo 

Riuscire a fare i capelli lisci non è un’impresa impossibile.

Allo stesso tempo però, richiede molta pazienza, specialmente se si dovesse essere ricci di base.

Infatti, uno dei problemi principali di un liscio impreciso è certamente l’effetto crespo. Riuscire a passare da capelli ricci a capelli lisci non è semplice. 

Tuttavia, esistono dei metodi per ridurre il più possibile la sensazione di avere la paglia in testa. Quali sono?

Ovviamente, l’alternativa più gettonata risulta l’acquisto di prodotti specifici, in grado di:

  • Districare i nodi
  • Rendere la chioma più setosa
  • Ridurre un po’ il volume 
  • Dare un effetto lucente

E tanto altro ancora…

Buona parte del lavoro risiede anche nella fase dello shampoo. Di conseguenza, è importante lavare i capelli con uno shampoo anti crespo e utilizzare il balsamo.

Dopodiché, applicate uno spray termo protettore e spazzolate i capelli, in modo da eliminare tutti i nodi. 

A questo punto, azionate il phon e togliete tutto il bagnato in eccesso.

Una volta che i capelli risultano umidi, sarà possibile procedere con la piega vera e propria. 

In questo caso, si consiglia di utilizzare delle spazzole professionali e non quelle classiche a denti larghi. 

Da evitare anche i pettini, che potrebbero spezzare i capelli e renderli ancor più crespi.

Una volta terminata l’asciugatura, passate la piastra oppure raccogliete la chioma, attraverso una coda leggera. Così facendo, riuscirete a non gonfiarli in maniera eccessiva.

Come fare i capelli lisci senza piastra 

Quante probabilità ci sono di riuscire a fare i capelli lisci senza piastra?

In realtà, non esiste una risposta ben precisa perché bisogna analizzare il cuoio capelluto di ogni singola persona.

Tuttavia, è facile intuire che chi ha i capelli mossi abbia molte più chance di ottenere un liscio effetto seta, rispetto ad un “riccio afro”.

Allo stesso tempo però, gran parte del lavoro sta nella tecnica (in termini di bravura).

Prendendo dimestichezza con le spazzole, riuscirete persino a fare i capelli lisci senza piastra. In questo modo, riducete notevolmente il rischio di bruciare i capelli o renderli ancor più crespi.

Ovviamente, se si dovesse decidere di non usare la piastra, il lavoro sarà maggiore. Proprio per tale motivo, si consiglia di rivolgersi ad un parrucchiere esperto.

In alternativa, potreste pensare di acquistare dei prodotti di styling, come ad esempio le maschere, i sieri, gli olii o le creme.

Tra l’altro, l’applicazione di queste chicche di bellezza, facilita il lisciaggio.

Il motivo risiede nel fatto che appesantiscono di più la chioma, contrastando l’effetto paglia.

Come avere i capelli lisci per sempre 

Una capigliatura liscia è quasi sempre sinonimo di ordine.

Molte donne vorrebbero avere i capelli lisci per sempre e non doversi destreggiare quotidianamente tra piastra e phon, non facendo altro che rovinare la chioma.

A questo punto ci si chiede: esiste qualche metodo per avere dei risultati duraturi nel corso del tempo?

La risposta è sì. Così come esiste la permanente per capelli ricci, è possibile sottoporsi ad una serie di trattamenti mirati ai capelli lisci.

Ovviamente, si tratta spesso di una procedura chimica che tende a stressare un po’ il capello. Di conseguenza, se si dovesse avere una base mossa, è preferibile non fare nulla.

Pertanto, in questo caso conviene provare più con dei prodotti specifici, idonei alla vostra situazione.

Il trattamento lisciante è consigliato più che altro a chi ha dei capelli ricci e crespi. Quando la piastra e le maschere non bastano, si può procedere con:

  • La cheratina
  • La stiratura brasiliana
  • La stiratura a crema
  • La procedura chimica

La stiratura con cheratina risulta essere una delle più gettonate nell’ultimo periodo, in quanto super naturale. Come vi abbiamo detto poco fa, la maggior parte dei lisciaggi avvengono con sostanze chimiche, ma per la cheratina non è così.

Ciò ci fa ben intuire che sia un metodo valido per ogni tipologia di capello, anche quello leggermente mosso.

I risultati che si ottengono con la cheratina sono davvero strabilianti e hanno una durata che può andare dai 3 ai 6 mesi. Sottoporsi a un simile trattamento richiede alcune ore e costicchia un po’ (intorno ai 90-100 euro) ma vale ogni singolo centesimo speso.

Riguardo la stiratura brasiliana invece, si procede in maniera più aggressiva. Essa consiste nell’utilizzo della cheratina ma anche della piastra e di uno shampoo speciale che fissa tutta la capigliatura.

Anche il trattamento a crema si rivela un po’ aggressivo e si basa sul tenere in posa una maschera per una mezz’oretta circa per poi procedere al risciacquo.

Infine, la procedura chimica richiede appunto l’utilizzo di prodotti chimici. Tuttavia, non è sempre una tecnica “invasiva”: tutto dipende dalla bravura del parrucchiere in questione.

Come asciugare i capelli lisci 

Come vi abbiamo già accennato in precedenza, i capelli lisci vanno asciugati per bene con il phon (prima di procedere eventualmente con la piastra).

Per facilitarvi il lavoro, è importante separare la chioma in più ciocche, così da poter trattare nel dettaglio tutta la capigliatura, un po’ come accade in un salone di bellezza.

Dal punto di vista della tecnica, i capelli lisci si asciugano dall’alto verso il basso (partendo quindi dalla radice).

In questo passaggio risulta fondamentale mantenere un certo ritmo e soprattutto non avvicinare troppo il phon ai capelli, altrimenti rischiereste di bruciarli o di incrementare la comparsa di doppie punte.

Insomma, asciugare i capelli lisci richiede molta pazienza.

Nel caso in cui doveste sottoporli alla piastra, è fondamentale eliminare tutto il bagnato. Se invece dovesse bastarvi l’asciugatura tramite phon, lasciateli leggermente umidi, così da non stressarli eccessivamente con il calore.

Ovviamente, tale procedura si sconsiglia in caso di capelli crespi.

Un’altra tecnica molto interessante è quella di completare lo styling con l’aria fredda del phon. Così facendo, la chioma risulterà non soltanto liscia ma anche lucida.

Dopodiché, potrete passare alla piastra o alla spazzola lisciante. Se possibile, evitate di utilizzarla ad altissime temperature ma di mantenervi sui 180 gradi. Chiaramente, ci impiegherete un po’ più di tempo ma ridurrete i rischi di bruciature.

Allo stesso tempo, si consiglia sempre di non esagerare con la piastra ma di usarla soltanto quando necessario.

Infine, per dare quel tocco in più, è fondamentale usare dei prodotti specifici, in grado di proteggere il capello, come ad esempio:

  • Lo spray termo protettore
  • Il siero rinforzante
  • L’olio anti doppie punte
  • La maschera ristrutturante
  • I balsami nutrienti

E così via…

In alternativa ai metodi sopracitati, potreste optare per dei trattamenti naturali idratanti, ad esempio a base di yogurt, olio di oliva, avocado ecc.

Come cotonare i capelli lunghi lisci

Non tutte sognano di avere dei capelli lunghi lisci a spaghetto.

Infatti, molte donne amano creare l’effetto cotonato, che spesso ricorda un po’ gli anni ’80 e il periodo vintage delle pin up.

Per poter realizzare questo styling, basta seguire delle semplici mosse. Scopriamole insieme!

In primis, lavate e asciugate per bene i vostri capelli. Questo perché cotonare la chioma è una procedura che va effettuata su un cuoio capelluto pulito e privo di forfora.

Successivamente, spazzolateli per bene. A questo punto separate le ciocche interessate e sollevatele una alla volta verso l’alto.

Dopodiché, prendete la spazzola e procedete al contrario, ossia dalle punte verso le radici. Ovviamente, effettuate il tutto lentamente, onde evitare che si strappino.

Infine, fissate il tutto con una lacca…et voilà! I vostri capelli saranno cotonati, proprio come quelli di una star!

Chiaramente, la chioma liscia e lunga richiede un po’ più di tempo e pazienza. Con i capelli ricci invece, ottenere volume è molto più semplice.

Migliore piastra per capelli lisci

Per poter ottenere un liscio perfetto, è importante acquistare dei prodotti di qualità.

Di conseguenza, diffidate da tutte quelle piastre molto low cost e dal materiale poco attendibile. Tra l’altro, sul web è possibile trovare numerose offerte a tempo (ad esempio su Amazon) e fare un buon affare.

Ad esempio, la migliore piastra per capelli lisci (in termini di rapporto qualità/prezzo) è la Bellissima di Imetec. Come riportato da Amazon e tanti altri siti di bellezza, essa presenta le seguenti caratteristiche:

  • La piastra per capelli lisci o mossi in una sola passata, per tutti i tipi di capelli; ottima per capelli opachi e spenti
  • Regolazione elettronica della temperatura da 150°C a 230°C; 5 livelli di temperatura
  • Rivestimento in ceramica delle piastre “Silk Effect”: per una distribuzione omogenea del calore e la adeguata protezione dei capelli
  • Piastre oscillanti che si adattano automaticamente alla ciocca per un risultato definito in una sola passata
  • Special Round Design: piastre arrotondate per ottenere uno styling liscio o mosso

In alternativa, tra le migliori piastre per capelli lisci, c’è quella Remington in ceramica.

Rispetto alla precedente, costa un po’ di più ma è davvero super performante. Ecco le sue caratteristiche:

  • Sensore intuitivo di protezione dal calore brevettato: misura il livello di idratazione del capello otto volte al secondo, proteggendolo dai danni e dalle rotture fino a tre volte di più
  • Display digitale integrato: 5 temperature da 160° a 230°C
  • Riscaldamento rapido in 15 secondi
  • Piastre oscillanti da 110 mm per una pressione uniforme durante lo styling
  • Auto-off dopo 60 minuti
  • Blocco piastre
  • Cavo girevole da 3 m

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.