CONDIVIDI

Il colpo della strega interessa la parte bassa della schiena e si manifesta con un senso di rigidità e un dolore improvviso lungo la muscolatura lombare.

Per colpo della strega si intende, quindi,  un dolore improvviso e acuto localizzato nella parte bassa della schiena, chi ne viene colpito avverte una sorta di rigidità lungo tutta la zona lombare, aspetto che porta il soggetto a rimanere immobile nella posizione che aveva nel momento in cui ha sentito il dolore.

Colpo della strega come alzarsi

In caso di colpo della strega è altamente sconsigliato tentare di alzarsi in maniera brusca, perché si rischierebbe di peggiorare la situazione. La cosa migliore sarebbe quella di cercare qualche appiglio e, limitando i movimenti, tentare di arrivare alla sedia più vicina o sul letto dove ci si sdraia e si rimane immobili. Dopo qualche ora, quando i muscoli dolenti ed eccessivamente contratti si saranno un poco distesi, sarà possibile riprendere a fare piccoli movimenti, cercando comunque di non forzare la parte colpita.

Colpo della strega cause 

Tra le cause annoveriamo: sollevamento di pesi in maniera scorretta, sforzi della schiena repentini ed in posizioni improbabili, atteggiamenti posturali scorretti, colpi di freddo, poca elasticità muscolare e spesso un inadeguato riscaldamento dei muscoli prima di competizioni o attività sportive .

Ma se non siamo sportivi?
Il colpo della strega avviene anche a causa di sovrappeso. Controllare dunque il peso è fondamentale per evitare dolori alla parte inferiore della schiena;
se ci tenessimo in forma facendo una regolare attività fisica e tenessimo delle abitudini alimentari corrette quanto equilibrate, le possibilità di essere colpiti da lombalgie, sciatalgie, cruralgie e via discorrendo si ridurrebbero in maniera sostanziale quanto esponenziale

Oltre al classico movimento brusco e improvviso, ci sono tanti altri fattori che possono provocare il colpo della strega. L’eccessivo peso di una persona, in concomitanza con una ridotta massa muscolare, sovraccarica la colonna vertebrale e può arrivare a danneggiare i dischi situati tra le vertebre, creando così un fattore di rischio. Anche la debolezza dei muscoli è una possibile causa, così come una postura sbagliata, errata tecnica di sollevamento, avvenimenti traumatici di varia natura (cadute o incidenti), colpi di freddo, mancanza di riscaldamento quando si fa attività fisica, sforzi che comportano eccessive sollecitazioni muscolari.

Colpo della strega Rimedi

È pensiero comune che il riposo assoluto sia il rimedio migliore in caso di colpo della strega, in realtà è una convinzione errata. L’eccessivo riposo, infatti, più che migliorare la situazione potrebbe peggiorarla, l’ideale sarebbe non muoversi per un arco di tempo di qualche ora, poi, trascorso questo tempo di immobilità assoluta, iniziare a sollecitare la parte dolente con massaggi delicati o applicando impacchi caldi.

Il trauma può essere superato anche grazie all’utilizzo di pomate a base di antinfiammatori non steroidei, cerotti transedermici e la comune aspirina. Questi possono essere dei rimedi efficaci, ma è sempre buona norma contattare un medico e seguire le sue direttive. In questo caso “il fai da te” potrebbe rivelarsi alquanto dannoso, meglio ascoltare il parere di persone competenti.

Il mal di schiena si previene con la ginnastica posturale che viene apunto eseguita per correggere una postura scorretta e combattere i dolori alla schiena, alla spalle e al collo, spesso dovuti a posizioni errate assunte nella quotidianità senza accorgercene.

Non pensate a faticose sedute di fitness, la ginnastica posturale è costituita da esercizi “dolci”, diretti ad allungare, rilassare e rinforzare la muscolatura, donando, giorno dopo giorno, una maggiore elasticità ai muscoli.

Colpo della strega esercizi

Non è necessario aspettare di avere un problema per eseguire la ginnastica posturale, questi esercizi, infatti, sono un toccasana a fine giornata, quando sentiamo la schiena o il collo indolenziti. Oltre che correggere la postura, quindi, questo tipo di ginnastica ci aiuta ad evitare l’insorgenza di qualche problema. Cercate di giocare d’anticipo. D’altronde, sono talmente belli e rilassanti che diventeranno sicuramente il vostro attesissimo appuntamento a fine giornata. Un momento per coccolarvi un po’ dopo lo stress lavorativo o scolastico.

Uno degli esercizi di base utile per allungare la schiena: mettetevi supini con le braccia lungo i fianchi, flettere una gamba e con il braccio opposto avvicinatela al petto. Contemporaneamente allungate l’altro braccio verso l’alto e mantenete la posizione per 15 secondi. Attenzione: la zona lombare deve essere perfettamente aderente al suolo, altrimenti si perde totalmente l’obbiettivo dell’esercizio.

Sempre per evitare il mal di schiena, da posizione supina, flettete il ginocchio sinistro e portatelo dalla parte opposta, stendete il braccio sinistro e voltate la testa verso di esso. Respirate e ripetete l’esercizio dall’altra parte.

Per le spalle: mettetevi in ginocchio con la testa poggiata a terra. Posizionate le braccia dietro il busto, distese e con le mani unite, portatele verso l’altro molto lentamente e tenete la posizione per circa 5 secondi. Ripetete per 3 o 4 volte, con brevi intervalli di respirazione tra un’esecuzione e l’altra.

Per il collo: ruotate la testa tenendo il mento alto, fino a portarlo in linea con la spalla. Mantenete la posizione per qualche secondo e poi tornate al centro. Successivamente, piegate la testa verso la spalla, come se voleste toccarla con l’orecchio. Questi semplici esercizi sono utili per fortificare il collo, prevenire un eventuale torcicollo e contro i dolori della cervicale.

Colpo della strega muscoli interessati

l mal di shiena si elimina con muscoli tonici. Ci sono molti modi per tonificare i muscoli delle gambe, l’attività sportiva sicuramente è fondamentale se vogliamo sfoggiare delle gambe belle e toniche. Due di questi sono gli affondi e lo squat.

Ecco una serie di esercizi per sviluppare gambe ed interno coscia ed i suoi muscoli da fare in casa o in palestra. Come fare per avere delle gambe toniche ed un interno coscia non flaccido e tonico? Con questi esercizi di fitness e’ possibile migliorare l’aspetto di questi muscoli.

Il primo esercizio viene svolto in piedi, a gambe divaricate e leggermente piegate, con i piedi ruotati in fuori. E’ molto importante che la schiena non sia inarcata ma che resti ben dritta. Da questa posizione scendiamo con il bacino lentamente verso il suolo e poi torniamo su in posizione di partenza, facciamo cioe’ degli squat. Nell’ultima ripetizione di questo esercizio per l’interno coscia rimaniamo in contrazione isometrica per quattro o cinque secondi, cosi’ da massimizzare il lavoro dei muscoli delle gambe.

Copo della strega esercizi da fare

Il secondo esercizio da fare a casa viene svolto a terra, sdraiandosi su un tappetino in gommapiuma o qualsiasi superficie leggermente morbida che possa rendere sopportabile il peso del corpo sulla schiena. Serve poi anche una palla di gomma da pilates reperibile in commercio per pochi euro. Potete pero’ sostituirla con una qualsiasi sfera leggermente morbida, quindi un po’ sgonfia. Potete ad esempio usare un economico pallone per bambini. Ci si sdraia sul pavimento con le gambe raccolte e si posiziona la sfera tra le ginocchia. L’esercizio consiste semplicemente nel comprimere la palla con le gambe. In questa posizione, l’unico muscolo che lavora e’ quello dell’interno coscia. In questo modo possiamo effettuare anche molte ripetizioni dell’esercizio senza stancarci troppo.

Se vogliamo pero’ sollecitare anche i muscoli addominali durante l’esercizio, bastera’ tenere sollevate le gambe di qualche centimetro dal suolo. Quando ci sentiamo pronti ad aumentare ancora di piu’ gli allenamenti dei muscoli dell’interno coscia, possiamo lavorare sul principio delle leve, spostando cioe’ la palla in avanti, e tenendo le gambe in posizione verticale. Noterete cosei’ come lo sforzo per comprimere la palla sia notevolmente aumentato. Alla fine delle serie di compressioni bisogna cercare di mantenere costante la pressione sulla palla per alcuni secondi; si tratta di una compressione isometrica consigliabile alla fine di ogni serie di esercizi.

Mal di schiena e nuoto

L’istituto scientifico italiano colonna vertebrale (Isico) ha dimostrato che il nuoto può essere dannoso per chi soffre di problemi posturali e di scoliosi.

Sono stati confrontati 112 nuotatori di livello agonistico con 217 studentesse e studenti di pari età, che praticavano nuoto in maniera amatoriale o non lo praticavano affatto.

Inoltre sono stati forniti a tutti i ragazzi coinvolti un questionario per verificare la presenza  di mal di schiena.

I risultati hanno cambiato quelle che sono le credenze sui benefici che questo sport è in grado di creare.

Gli agonisti e le donne, con una colonna vertebrale più mobile e quindi più facilmente deformabile, presentavano delle asimmetrie del tronco e dei dorsi curvi molto più accentuati.

E’ consigliabile, quindi, per chi soffre di scoliosi, non praticare il nuoto a livello agonistico in quanto prevede carichi di lavoro notevoli, come anche la ginnastica artistica,ritmica e la danza classica.

Vanno bene  invece, la corsa, la scherma e il tennis.

Lo studio non demonizza il nuoto , che si rivela sempre uno degli sport più salutari, se esercitato in forma amatoriale per 2 o 3 volte a settimana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.