CONDIVIDI

Il colesterolo in eccesso va assolutamente curato.

Molte persone soffrono di ipercolesterolemia e non sanno di averla ma la scoprono casualmente con un semplice prelievo ematico.
Questa malattia è considerata silente proprio perché non da sintomi al paziente ma è potenzialmente dannosa perché potrebbe causare , a lungo andare,  ictus e infarti.

A lungo termine ,infatti, il colesterolo cattivo Ldl ostruisce le vene e crea incrostazioni che  impedisscono al sanguedi flurire in maniera corretta.
Soffire di colesterolo alto dipende da una cattiva alimentazione ma non è sempre cosi: essendo una malattia metabolica e genetica, è possibile che si soffra di colesterolo alto perché è lo stesso fegato che produce grasso e non riesce a smaltirlo normalmente.

In questo caso non basterà una dieta povera di grassi ma sarà necessario ricorrere alle statine che hanno l’effetto di eliminare il colesterolo che il corpo produce in automatico.

LE STATINE PER ABBASSARE IL COLESTEROLO in eccesso

Partiamo dal concetto che le statine sono l’ultima spiaggia.

Chi soffre di colesterolo alto (oltre 250) , infatti, può correggere la malattia con un’alimentazione ferrea , basata su omega3 e priva di grassi animali.
Gli olii vegetali inoltre (mandorle , noci ecc) aumentano il colesterolo buono HDL che fa da spazzino contro quello cattivo.

Come ben sappiamo però, non sempre una dieta è sufficiente per correggere la malattia. A questo punto bisogna ricorrere alle statine.

Le statine (inibitori dell’HMG-CoA reduttasi) sono una categoria di farmaci usati per diminuire il colesterolo alto nel sangue, perché inibiscono la produzione di colesterolo nel fegato.

STATINE EFFETTI E CONSEGUENZE

Per persone sane da un punto di vista cardiaco , le statine non danno effetti collaterali; esse rallentano la formazione di placche nelle arterie, perché vanno a interferire con la produzione del colesterolo.

Le statine sono relativamente sicure per la maggior parte dei pazienti, dunque, ma bisogna ricordare che la risposta ai farmaci varia da persona a persona.

Ricordiamo che questo farmaco è privo di effetti collaterali che interessano soprattutto il fegato.

Alterazioni della funzionalità epatica e dolori muscolari rientrano tra gli effetti indesiderati più comuni.

Per questo motivo l’impiego delle statine è controindicato negli alcolisti, in gravidanza, in allattamento, nei bambini e nei pazienti con disfunzioni epatiche.

DIETA CONTRO IL COLESTEROLO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.