Roma si sa è la società dei magnaccioni e le usanze , come daltronde nel resto d’Italia, sono sacre. Conoscevi la colazione Pasquale? Chi non è romano forse non conosce il famoso banchetto pasquale, non adatto a tutti i tipi di stomaco. A Pasqua si celebra la resurrezione di nostro Signore Gesù Cristo e , secondo la tradizione, si da lo stop ai 40 giorni di digiuno. Chi non avesse, tempo , forze o voglia di fare il digiuno, può sempre riunciare a mangiare la carne il Venerdi Santo.  Ecco che così si giustifica la super colazione, un tripudio di grassi e colesterolo che solo Dio sa 😀

A Roma, la colazione classica pasquale prevere : la coratella, salame, lonza, uova sode, frittata di asparagi, carciofi alla giudia, frittata di carciofi, uova di cioccolato, colomba e via così fino al pranzo.

Ovviamente anche a Pranzo si mangia (non può mancare la coratella). 

Come imbandire la tavola per colazione

Innanzitutto bisogna presentare delle uova sode colorare. Esistono in commercio già pronte che naturalmente vanno consumate presto. La tradizione vuole che la tavola sia bianca (come la colomba)con sopra tantissimi piatti colorati e gustosi. A Roma, come detto sopra, la colazione è sia dolce che salata. Se avete dei bambini, fate loro trovare l’uovo al centro tavola e iniziate la colazione proprio dalla cioccolata.

Pasqua simboli e curiosità

Come molti sanno, La Pasqua non ha scadenza fissa a differenza del Natale ed è l’evento più importante per i Cristiani (anche più del Natale). L’evento sacro è legato alplenilunio di primavera( sempre e comunque fra il 22 marzo e il 25 aprile).L’agnello è ovviamente il simbolo di questa festività. Abbonda sulle tavole d’Israele come nei menù pasquali della tradizione cristiana. Gli Ebrei attribuiscono a questo animale la  libertà che si ricava dalle parole di Dio all’indirizzo del suo popolo prima di sciogliergli le catene imposte dai faraoni.  A Roma si mangia l’abbacchio (il piccolo dell’agnello).

Ricette da fare a Pasqua

Ci stiamo avvicinando pian piano alla primavera, e con essa arriveranno anche le festività Pasquali. Quale migliore occasione per stupire i nostri parenti e amici con delle ricette di Pasqua originali e gustose. Dall’antipasto al dolce, oggi vi proponiamo  5 ricette da fare a Pasqua:

1. Pizza di Pasqua

E’ una pizza  pasquale dolce, tipica di Civitavecchia. Può essere preparata sia come gustoso aperitivo ma anche come abbondante colazione.

2. Torta di Pasqua al Formaggio

E’ la classica torta di Pasqua per antonomasia, che non deve mancare mai sulla tavola di Pasqua. Il segreto sono i formaggi, è consigliato usarne almeno 2 o 3 (pecorino, parmigiano e provola) e per i più golosi si può aggiungere anche del salame o della pancetta.

3. Casatiello

Il Casatiello napoletano è una torta salata tipica della Campania che viene preparata nel periodo pasquale. E’ un piatto molto sostanzioso, famoso per il suo abbondante ripieno di salame, formaggio e pancetta. Può essere gustato sia caldo che freddo, ottima pietanza da portare fuori durante scampagnate pasquali o gite fuori porta.

4. Corona dolce pasquale

E’ un dolce caratteristico del Trentino Alto Adige, in genere adorato dai bambini in quanto al suo interno si possono mettere tantissimi ingredienti, come cioccolato fondente, al latte o crema pasticcera.

5. Farrata, dolce pasquale pugliese

La Farrata è un dolce pasquale pugliese, precisamente della città di Manfredonia ed il suo nome deriva dalla composizione: grano o farro. Si narra che ai tempi dell’antica nobiltà romana il dolce venisse servito durante i matrimoni, e gli sposi mangiandola consacravano la loro unione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.