CONDIVIDI

L’ipertensione è quella condizione patologica che si verifica quando i valori di pressione all’ interno delle arterie (massima, minima o entrambe) si mantengono costantemente al di sopra di quelli normali, anche in presenza di oscillazioni durante la giornata. Dopo i 50 anni è probabile soffrire di ipertensione sia perchè geneticamente predisposti sia a causa di un‘alimentazione sbagliata che magari dura da tempo.

Ipertensione cause nell’alimentazione sbagliata

L’ipertensione arteriosa, nella forma essenziale che è quella più diffusa per il 95%, ha cause multi fattoriali, tra cui la dieta, lo stile di vita,il fumo, lo stress e la sedentarietà.

La terapia principale di solito è farmacologica ma la vera cura è la prevenzione e la terapiadietetica.
Spesso chi soffre di ipertensione tende a non condire più le verdure con il sale o a non salare l’ acqua di cottura per la pasta.

Ma in realtà ilsale aggiunto da noi a tavola rappresenta una quota marginale del consumo di sale quotidiano .

Le vere fonti alimentari che incidono maggiormente sull’ introito di sale e che vanno eliminato il caso di ipertensione sono :
✔️i prodotti in scatola (tonno in scatola, sgombro, legumi ecc) in media ben 1.2 grammi per 100gr
✔️Insaccati e salumi, ben 3.5 per bresaola e 4.60 per il prosciutto crudo 
✔️ pane, il pane anche se integrale o di segale, contiene molto sale , io media 1.5 grammi per 100 grammi 
✔️ pizze, uno degli alimenti più salati , una pizza margherita intera circa 5 grammi 
✔️ cracker, grissini e altri prodotti da forno 1 grammo di sale per soli 50 grammi di prodotto.

Olio di cocco abbassa la pressione e fa dimagrire

Il cocco da sempre temuto perché ricco di Grassi, potrebbe essere un rimedio utile per la cura dell ‘ ipertensione. L’olio di cocco, in combinazione con un programma di attivita’ fisica, puo’ avere effetti benefici per la salute, tra cui una riduzione della pressione arteriosa , un miglioramento Della sensibilità baroriflessa e una maggiore perdita di grasso.  i ricercatori hanno condotto degli esperimenti in topi spontaneamente ipertesi. Dai risultati e’ emerso che l’olio di cocco e l’esercizio fisico per 5 settimane sono stati in grado di ridurre l’aumento di peso dei topolini rispetto alle cavie utilizzate come gruppo di controllo. L’olio di cocco e’ considerato un alimento funzionale per via della sua combinazione unica di acidi grassi. Tuttavia, da solo non ha alcuna influenza sulla pressione sanguigna; Solo la combinazione con l’esercizio fisico ha effetti positivi sulla sensibilita’ baroriflessa e sulla riduzione dello stress ossidativo. (Post Fb della Dietista Caterina Raimondi)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.