CONDIVIDI

#Cleò, l’artista che macina visualizzazioni su YouTube cantando senza mostrarsi, torna per la Festa della Donna e lo fa reinterpretando il pezzo di una grande artista scomparsa prematuramente.

Si tratta del brano Il passo silenzioso della neve, portato al successo dalla toscana Valentina Giovagnini nel 2002 sul palco di Sanremo.

La raffinata artista, venuta a mancare prematuramente nel 2009 per un incidente stradale, ha pubblicato solo un album in vita e un secondo è uscito postumo, ma ha lasciato comunque un grande segno nel panorama musicale italiano.

Per prima ha infatti introdotto nel pop italiano sonorità celtiche e medioevaleggianti, dando non poco filo da torcere ad Anna Tatangelo sul palco del Festival nel 2002.

Mi accosto con rispetto al suo successo

Sono toccanti le parole di #Cleò, che per la Festa della Donna ha scelto di tornare a ‘farsi sentire’ dai suoi follower di YouTube con il brano di una voce femminile che, a suo dire, dovrebbe essere ricordata di più.

L’artista che canta senza mostrarsi ha affermato di accostarsi con rispetto a quello che rimane il più grande successo della Giovagnini, un brano che ‘ci riporta indietro nel tempo a suoni ancestrali’.

Rilettura in chiave etno – pop

La proposta di #Cleò per questa Festa della Donna 2017 è a dir poco interessante. Il brano di Valentina Giovagnini è stato infatti riletto in una gustosa chiave etno – pop. La voce di #Cleò, che ha già incantato con un brano senza tempo come Brava di Mina, qui dà davvero il suo massimo muovendosi con abilità tra la vocalità maschile e femminile.

L’artista strizza l’occhio alle linee interpretative di Elisa, citando anche alcune peculiarità musicali appartenenti al repertorio di Enya.

Registrato tra Torino e Crotone, questo brano rappresenta un vero punto di svolta per #Cleò. Per la prima volta il ruolo di protagonista non è più della dolcezza del pianoforte ma della potenza delle chitarre di Max Mungari che, secondo quanto ricordato dall’interprete stessa, ha fatto suo il brano accentuandone la forza eterea.

In attesa dell’uscita del primo singolo di #Cleò, prevista per il mese di maggio 2017, è davvero il caso di gustarsi questa interpretazione che è ben più di una cover, ma una vera e propria chicca musicale vissuta fino in fondo da chi ne riconosce il valore:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.