CONDIVIDI

Cisti sebacee: caratteristiche e rimedi

La ciste sebacea consiste in un rigonfiamento sottocutaneo simile a un bozzo: una sorta di pallina dotata di una capsula in cui è racchiuso liquido, aria, sebo o altre sostanze semiliquide. Tale contenuto, che può fuoriuscire dalla ciste, è biancastro, di consistenza cremosa e dall’odore particolarmente nauseante.

Tali cisti possono manifestarsi un po’ in tutto il corpo, ma le zone più colpite sono solitamente il cuoio capelluto, la regione della nuca, il dorso e le spalle. Parti a cui si possono aggiungere le ascelle, i glutei, i genitali e, anche se piuttosto raramente, la faccia, l’addome e il seno.

La loro crescita è piuttosto lenta e le dimensioni possono variare da pochi millimetri a 5-6 centimetri. Il paziente può anche non accorgersi della comparsa di tali cisti perché non sempre provocano dolore, almeno fino a quando non si infiammano, provocando arrossamento, fastidio nella zona interessata, fuoriuscita del contenuto e persino febbre.

In tal caso, ma anche semplicemente se si nota un rigonfiamento non particolarmente doloroso, è opportuno recarsi dal medico per un consulto. Una normale visita è solitamente sufficiente per individuare la presenza delle cisti sebacee, esse sono infatti facilmente riconoscibili per un occhio con una discreta esperienza in materia.

Per quanto riguarda la terapia, solitamente la cura si serve di metodi semplici, solo nei casi più gravi si ricorre all’intervento chirurgico. Può inoltre capitare che tali cisti si riassorbano da sole.

Esistono diversi rimedi naturali per contrastare la comparsa delle cisti sebacee, tra questi troviamo il gel di aloe vera, che possiede proprietà antibatteriche e in grado di accelerare la guarigione, il tea tree oil, dalle potenzialità cicatrizzanti e antiinfiammatorie, e gli impacchi caldi.

Non solo, anche l’alimentazione può rivelarsi un valido alleato: da preferire la frutta ricca di antiossidanti, cereali integrali e verdura a foglia verde. Può essere utile anche assumere integratori a base di erbe come il trifoglio rosso e la radice di bardana.

Attenzione anche allo stile di vita: tabacco, alcoolici, ansia, stress e alcuni cosmetici possono rivelarsi dei fattori di rischio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.