CONDIVIDI

In un villaggio alla periferia di Changchun, in Cina, vive una tartaruga alligatore dipendente dalla nicotina. Sì, avete letto bene, la tartaruga in questione arriva a fumare ben 10 sigarette al giorno!

Ma come ha fatto una tartaruga a sviluppare la dipendenza dal fumo? Ce lo spiega Tang, un cuoco del villaggio. Tutto ha inizio due mesi fa, quando l’uomo si è accorto che l’animale non nutriva più il suo solito interesse per il pesce. Controllandolo, si è reso conto che aveva un ossicino di pollo infilzato nel ventre, ha quindi cercato di toglierlo ma si è spezzato, rendendo più difficoltosa l’operazione.

Il cuoco ha così optato per una nuova manovra ma ogni suo tentativo veniva impedito dai morsi della tartaruga. Doveva distrarla, solo così avrebbe potuto liberarla dall’osso di pollo. Senza pensarci due volte, ha preso la sua sigaretta e gliel’ha messa in bocca. L’idea si è dimostrata efficace, il cuoco è infatti riuscito ad estrarre tranquillamente l’osso ma a quel punto è sopraggiunto un altro problema: la tartaruga non ha voluto saperne di mollare la presa sulla sigaretta!

È staro però il comportamento del giorno successivo a dimostrare come l’animale fosse stato conquistato dalla nicotina. Tang si era appena acceso un sigaretta dopo una giornata di lavoro, quando il rettile ha iniziato a fargli capire il suo desiderio di fumare. Il cuoco, invece di ignorare le sue richieste, ha deciso di accontentarlo. La pratica inconsueta è così diventata un’abitudine, e ora, se non riceve la sua dose quotidiana di nicotina, la tartaruga diventa aggressiva, nervosa e produce suoni sibilati.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.