CONDIVIDI

Alimenti con indice glicemico basso

Partiamo da una definizione: cosa si intende per basso indice glicemico? L’indice glicemico è la velocità con la quale i carboidrati e le proteine di un alimento vengono digeriti e riversati nuovamente nel sangue sotto forma di glucosio. In pratica, per utilizzare parole semplice, all’indice glicemico corrisponde la velocità con la quale si alza la glicemia dopo un pasto.

I cibi possono essere così divisi, a seconda del loro impatto sulla glicemia, in: alimenti ad alto, medio e basso indice glicemico. Quest’ultimi, che in questo sono quelli che più ci interessano, per via della loro composizione chimica, determinano un innalzamento moderato della glicemia. Ciò li rende adatti alle persone diabetiche ma anche a chi sta lottando con i chili di troppo.

Quali sono gli alimenti a basso indice glicemico? Scopriamo la top ten:

  • Salmone: grazie agli Omega 3 contribuisce alla prevenzione di diabete e malattie cardiocircolatorie.
  • Yogurt: regola la produzione di glucosio e colesterolo.
  • Legumi: prevengono i picchi glicemici, il diabete, la fame nervosa, i trigliceridi e il colesterolo.
  • Carni bianche: sono povere di grasso e grazie alle loro proteine contribuiscono a controllare i livelli di glicemia.
  • Olio d’oliva: i composti fenolici di cui è ricco aiutano a combattere lo sviluppo del diabete mellito di tipo 2 e di diverse patologie cardiovascolari o metaboliche.
  • Curcuma: contribuisce a mantenere sotto controllo il diabete di tipo 2.
  • : riduce i livelli di zucchero, colesterolo e trigliceridi nel sangue.
  • Cannella: contribuisce a prevenire il diabete di tipo 2 nelle persone a rischio e rende l’insulina più efficiente.
  • Zucca: è in grado di riparare le cellule del pancreas danneggiate dal diabete.
  • Arancia: la parte bianca situata sotto la buccia contiene un tipo di fibra che regola l’assorbimento di zuccheri, grassi e proteine, prevenendo così diabete, arteriosclerosi e stipsi.

Altri cibi a basso indice glicemico sono: spezie, erbe, zucchine, avocado, tofu, zenzero, soia, spinaci, scalogno, sedano, ravanello, ribes nero, rabarbaro, porri, pinoli, pistacchio, peperoni, olive, peperoncino, noci, nocciola, mandorla, indivia, finocchi, crusca, cipolla, cetriolo, cavolini di Bruxelles, cavolo, cavolfiore, broccoli, bietola, asparagi, arachidi, melanzane, soia, cioccolato fondente, kiwi, cacao amaro, fagioli, piselli secchi, lenticchie, latte scremato, pompelmo, carciofi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.