Da sempre alcuni cibi sono stati legati al desiderio erotico. Molto spesso si parla di cibi che possono aumentare il desiderio sessuale.  In realtà si tratta di leggende metropolitane che non hanno alcun fondamento scientifico. 

Il desiderio sessuale spesso è regolato dagli ormoni . Vediamo quindi di capirne di più.

Gli alimenti considerati afrodisiaci sono davvero tanti, vediamone insieme alcuni:

  • Ostriche, crostacei, alcuni pesci, molluschi, caviale
  • Succo di melograno, avocado, fico, frutta in generale, in particolare quella esotica
  • Asparagi, sedano
  • Mandorle e frutta secca in generale
  • Ginseng, zafferano, zenzero
  • Peperoncino che stimola la vasodilatazione periferica
  • Cioccolato e cacao perché contengono la feniletilamina, sostanza che il cervello produce quando ci innamoriamo, presente anche nel formaggio
  • Polenta
  • Tartufo, in particolare quello bianco
  • Vaniglia

In questi cibi esisterebbe davvero la proprietà afrodisiaca? Secondo i medici non esiste nessun rapporto diretto tra i cibi e l’aumento del desiderio e della passione.

Dello stesso parere i nutrizionisti. Si tratterebbe solamente di un collegamento indiretto, frutto della situazione particolare, più che degli alimenti in sé. Insomma, non sarebbero le ostriche, il caviale, il cioccolato a scatenare una notte di passione, bensì l’atmosfera, la cena a lume di candela, l’essere soli con il proprio partner, la situazione in generale.

Spesso, a causa degli impegni lavorativi o di studio, risulta difficile trovare il tempo per organizzare una serata da passare in totale relax col proprio partner, così quando si ha la possibilità, anche il solo cucinare insieme, sedersi a tavola, parlare, acquista un significato e un valore molto più profondo. Per quanto possano sembrare delle piccole cose, spesso sono proprio queste a fare la differenza. Influiscono positivamente sulla serata e contribuiscono a conferire al cibo quel potere afrodisiaco.

In definitiva, non vale la pena spendere un sacco di soldi per comprare una vasta gamma di prodotti considerati afrodisiaci, meglio soffermarsi sui gusti del proprio partner, preparando magari il suo piatto preferito, creare un’atmosfera romantica e rilassante, mettere in sottofondo le canzoni giuste e…godersi la serata. Il resto verrà da sé.

Cibi afrodisiaci funzionano

Come abbiamo scritto all’inizio , non esiste alcun legame tra cibi afrodisiaci ed aumento di desiderio sessuale però c’è chi sostiene che l’alimentazione possa influire molto a letto.

Tantissime volte abbiamo sentito parlare delle proprietà afrodisiache di molti alimenti. Ora però proviamo a rovesciare la questione.

Ovvero cosa non bisogna mangiare per funzionare sotto le lenzuala?

Dal blog “Sex and Rome”,  ispirato alle atmosfere disinibite della serie tv “Sex and the city”, arriva l’elenco dei prodotti anti-eros.

Fagioli. Riempiono di gas con effetto gonfiore immediato. Contengono zucchero non digeribile e quindi,  fanno diventare la pancia come un palloncino aerostatico.

Broccoli e simili.  
Da evitare anche cavolfiori e cavolini di Bruxelles poichè in essi sono presenti gli stessi zuccheri dei fagioli.

Carne rossa.
Sembra infatti pesare gravemente alle prestazioni. Sonno  e poca voglia di agire saranno assicurati.

La liquirizia.  Pare che questa possa portare a cambiamenti ormonali, abbassando quindi il desiderio.

Alcol.  Anche se bere inizialmente ci rende più disinibiti, quando si arriva al dunque  non aiuta affatto :«Forse non lo sai – dice “Sex and Rome” – ma l’alcol è considerato tra le maggiori cause delle cilecche maschili».

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.