CONDIVIDI

La vulvodinia  è una malattia  poco nota di cui non si conosce la causa eziopatogenetica (il processo della sua insorgenza e del suo sviluppo).

Si tratta di una malattia organica che presenta un’anomalia della funzione del muscolo perineale, quello del pavimento pelvico, che ha il compito di sostenere alcuni organi interni come vescica e utero.

Si avverte dolore, senso di bruciatura e fastidio che interferisce con la qualità della vita. Non è presente alcuna lesione fisica riconoscibile, a parte l’arrossamento del vestibolo.

Quali sono i  campanelli d’allarme?

Molte donne hanno delle pseudo cistiti, con gli stessi sintomi di questa patologia, ma senza batteri. Molto spesso si tratta di cistiti post coitali, dovute cioè a una causa meccanica.

I sintomi sono:

Freddo, soprattutto alle parti distali del corpo (mani, piedi, punta del naso) e nei casi più gravi  si estendeanche a pancia e/o nelle zone intime.

Spossatezza non giustificabile con lo stile di vita e non riconducibile ad altre patologie.

Difficoltà a stare sedute, ad indossare indumenti aderenti (sensazioni di bruciore, prurito)

Difficoltà ad avere rapporti intimi.

vulvodinia

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.