CONDIVIDI

Grande novità in tema sanitario: da oggi le mamme e i papà non sottoporranno più i figli all’endoscopia, esame molto invasivo, per diagnosticare la celiachia nei bambini ma la malattia si potrà rilevare semplicemente con un test del sangue,
In Italia si stima siano almeno 50mila bambini affetti da celiachia. L’importante novità è introdotta dall’aggiornamento delle linee guida del Ministero della Salute presentato al IV Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana Celiachia (AIC).
Questa rappresenta una novità molto importante per accertare una malattia che a detta del ministro Beatrice Lorenzin è costantemente in crescita.
Pensate che nel 2014 in Italia sono risultati più di 170mila celiaci accertati; il dato è in continuo aumento e risultano ancora non diagnosticati più di 400mila celiaci».

Celicachia rilevata con prelievo sanguigno

Come per il genoma in gravidanza, per quei bambini con livelli di anticorpi specifici di 10 volte superiori i valori normali, non è più necessario fare l’endoscopia, che resta invece imprescindibile per la diagnosi nell’adulto.

Attualmente la celiachia viene diagnosticata in prima battuta attraverso i test degli anticorpi ma, in maniera certa e definitiva, solo attraverso l’endoscopia, esame invasivo e molto fastidioso con cui si preleva un pezzettino di tessuto intestinale in modo da valutarne i danni: se i villi intestinali sono atrofici è praticamente certa la diagnosi di celiachia.

SINTOMI CELIACHIA SU PELLE E INTESTINO

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.