Quotidianamente ci troviamo alle prese con i rifiuti (vetro, carta, plastica, vetro, umido e via dicendo).

Riuscire a seguire una raccolta differenziata non è sempre semplice. Bisogna prestare una certa attenzione, per far sì che ogni rifiuto vada nel cassonetto giusto. Allo stesso tempo però, si tratta di un gesto importantissimo, che ci consente di tutelare l’ambiente, gettando le basi per un futuro ecosostenibile.

Tuttavia, per porre rimedio ad eventuali disagi, hanno ideato dei cassonetti intelligenti. Ma cosa sono e dove si trovano esattamente? Scopriamone di più!

Cassonetti intelligenti cosa sono

I cassonetti intelligenti sono stati esposti per la prima volta all’Expo 2010 di Shanghai.

Nel corso degli ultimi mesi si stanno diffondendo in tutto il mondo, Italia inclusa. Andando nello specifico, si tratta di semplici cassonetti per la raccolta dei rifiuti, trasformati con tecnologie di robotica. Ciò significa che possiedono dei sistemi di misura all’avanguardia e che prendono in considerazione una serie di fattori, ossia:

  • La temperatura
  • L’umidità
  • Il peso e il volume del materiale

Di solito, la raccolta dei rifiuti si effettua senza questi parametri. Invece, i cassonetti intelligenti riescono a registrare le misure, servendosi di Internet. Tutte le informazioni elaborate passano direttamente ai Centri di Raccolta.

Insomma, un sistema all’avanguardia basato sull’efficienza e la trasparenza. Senza contare il fatto che si va ad eliminare la circolazione superflua dei camion (in caso di cassonetti vuoti). Essi circolano soltanto quando hanno la sicurezza che ci siano i rifiuti.

In Italia i cassonetti intelligenti erano stati ideati già nel 2012, al Politecnico di Milano. Oggi si parla di due sistemi “smart”, ossia:

  • Cassonetti contenenti la strumentazione necessaria
  • Cassonetti dotati di piastra con sensori intelligenti

Quest’ultimo risulta essere molto più difficile da distruggere (è abbastanza robusto). Inoltre, è più economico rispetto agli altri perché non necessita di numerose manutenzioni.

Cassonetti intelligenti come funzionano

Come vi abbiamo già detto in precedenza, i cassonetti intelligenti sono dotate di un dispositivo smart.

Attraverso una card, il cittadino potrà aprirlo ed inserirci i rifiuti. Attualmente, nella maggior parte dei comuni aderenti all’iniziativa, ci si rifà alla seguente leggenda:

  • Scarti alimentari e organici – cassonetto color MARRONE
  • Imballaggi in vetro – cassonetto di colore VERDE
  • Rifiuti indifferenziati – cassonetto GRIGIO
  • Imballaggi in plastica e metallo – cassonetto GIALLO
  • Carta, cartone e cartoncino – cassonetto BLU

All’inizio per molti risulterà un’impresa. Ma è solo una questione di abitudine: pian piano fare la raccolta differenziata diventerà una passeggiata!

Cassonetti intelligenti dove si trovano

Il cassonetto intelligente ha avuto un enorme successo, poiché informatizzato al 100%.

Ha incrementato la qualità del servizio rifiuti, specialmente dal punto di vista delle tempistiche. In Italia ci sono tantissimi cassonetti smart, in particolar modo nelle grandi città.

Pian piano si stanno espandendo i tutti i comuni, così da poter abbracciare totalmente il concetto di ecosostenibilità. Sono ormai in circolo dall’inizio 2020 e tra le prime città che hanno goduto del cambiamento troviamo Verona. Infatti, secondo quanto riportato dal sito daily.veronanetwork.it, la città veneta desiderava da tempo questa svolta. Adesso, si dichiarano pienamente soddisfatti, in particolar modo il sindaco che ha dichiarato:

“Ancora una volta, Verona si dimostra all’avanguardia nel mettere in pratica progetti concreti a favore della sostenibilità. L’introduzione dei cassonetti di nuova generazione risulta una vera rivoluzione per residenti e attività commerciali. Andrà a beneficio dell’intera comunità: tutti i cittadini potranno godere di quartieri più puliti, di raccolta più efficiente e di smaltimento sostenibile.

Inoltre, in un prossimo futuro sarà più equa la ripartizione dei costi, visto che sarà possibile personalizzare la tariffa all’effettiva quantità di rifiuti prodotti. Finalmente prende il via un servizio di raccolta da smart city di livello europeo, un sistema che migliorerà la vita di tutti i veronesi” (Fonte daily.veronanetwork.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.