CONDIVIDI

Carlo Vanzina è scomparso l’8 luglio 2018 all’età di 67 anni, a causa di una malattia contro cui combatteva ormai da tempo. Scriviamo questa biografia per ripercorrere la sua straordinaria vita e la sua importante carriera come regista e sceneggiatore. 

Carlo Vanzina: cenni biografici

Carlo Vanzina nasce a Roma il 13 marzo 1951. Il padre, Stefano era un regista molto famoso ed apprezzato. Carlo ed il fratello Enrico, con il quale intraprenderà una carriera cinematografica di successo, trascorrono la loro infanzia in un ambiente molto stimolante al livello artistico.

Essi sono infatti a contatto spesso con grandi attori e registi, ed è proprio questo a spingere Carlo a seguire le orme del padre e a diventare regista a sua volta. In giovane età ha la possibilità di affiancare come assistente Mario Monicelli durante le riprese di due film: Brancaleone alle crociate (nel 1970); e La mortadella (nel 1971).

Cinque anni dopo Carlo fa il suo debutto come regista con un film comico Luna di miele in tre, dove Renato Pozzetto è il protagonista. Ma Carlo Vanzina non si dedica solo all’attività di regista, ma anche a quella di Talent Scout

Infatti fu lui a scoprire molti attori di talento come Jarry Calà o Diego Abatantuono; che poi fece debuttare nei suoi film. Prorpio con Abatantantuono, Vanzina da vita a famosissimi film che ebbero un importante successo.

Nel 1982 vennero infatti girati Viuuulentemente mia” e “Eccezziunale…veramente”, dei veri e propri cult ancora oggi. Sempre in questo stesso anno Vanzina crea un nuovo genere cinematografico, molto spensierato e allegro. Assieme a Jarry Calà e Virna Lisi gira Sapore di mare. L’anno successivo tocca invece al sequel Sapore di mare 2 – Un anno dopo. Qui però Carlo ed il fratello, si occupano solamente della stesura del soggetto. Infatti alla regia troviamo Bruno Cortini.

Carlo Vanzina e i cinepanettoni 

Il 1983 per Carlo Vanzina si rivela essere un anno davvero molto importante. Realizza infatti il suo primo cinepanettone; ovvero il primo film ambientato nel periodo natalizio. Stiamo parlando di Vacanze di Natale. Il filone del viaggio nel tempo, della vacanza o anche solo del periodo natalizio, con gli anni diventano un argomento ricorrente per i film di Vanzina, che infatti ne sforna diversi incentrati su questi argomenti.

Nonostante questi generi di film abbiano un grandissimo successo tra il pubblico, lo stesso non si può dire per la critica. Essa infatti si mostra sempre scettica riguardo al potenziale artistico di questo tipo di film; che spesso vengono considerati monotoni, ripetitivi  e sostenitori di una comicità a volte eccessiva e volgare. 

Altri generi cinematografici

Oltre ai film comici, durante la sua carriera Carlo Vanzina decide di cimentarsi in altri generi cinematografici. Nel 1985 ad esempio gira il Thriller Sotto il vestito niente; nel 1986 è invece il turno del film di costume Via Montenapoleone; mentre nel 1990 prova con il poliziesco Tre colonne in cronaca

Gira anche un paio di commedie sentimentali come Amarsi un po‘ nel 1984 e Questo piccolo grande amore con protagonista Raoul Bova. 

Carlo Vanzina anni 2000

All’inizio del 2000 Carlo decide di omaggiare uno dei più famosi film di suo padre Febbre da cavallo del 1976. Da così vita a Febbre da cavallo 2 – La mandrakata, che uscirà nel 2002. A questo film partecipano attori come Nancy Brilli, Gigi Proietti ed Enrico Montesano

Carlo Vanzina sbarca poi anche nel mondo della televisione e firma la regia di 2 serie tv: Anni 50 e Anni 60. È anche il regista della serie Un ciclone in famiglia con protagonisti Massimo Boldi e Barbara De Rossi. 

Nel 2003 torna al cinema girando Il pranzo della domenica, mentre nel 2005 Il ritorno del Monnezza

I suoi ultimi film

Tra le ultime pellicole realizzate da questo regista di talento ricordiamo: Buona giornata, nel 2012 con protagonisti  Lino Banfi, Vincenzo Salemme, Diego Abatantuono e Christian De Sica.

A questo ne seguirono altri come “Mai Stati Uniti” (2013), “Sapore di te” (2014), “Un matrimonio da favola” (2014), “Torno indietro e cambio vita” (2015), “Miami Beach” (2016), “Non si ruba a casa dei ladri” (2016), “Caccia al tesoro” (2017).

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.