CONDIVIDI

Tumore al viso: carcinoma basocellulare

Il carcinoma nodulare è una delle forme in cui può manifestarsi il tumore basocellulare o epitelioma basocellulare, noto anche come basalioma perché origina dalle cellule dello strato basale dell’epidermide.

Questo tumore è il più frequente tra quelli che colpiscono la cute. La sua evoluzione è piuttosto lenta e si manifesta con un un piccolo nodulo di aspetto perlaceo e spesso duro al tatto, le cui dimensioni aumentano progressivamente.

Raramente colpisce soggetti con un’età inferiore ai 40 anni. Oltre all’età, sono stati individuati altri fattori di rischio. Si è infatti registrata una maggiore incidenza negli immunodepressi in seguito a terapie e negli individui appartenenti al fototipo I e II, aspetto che sottolinea un ruolo rilevante del sole nella comparsa di questo tumore, anche se non sempre esiste una netta correlazione tra la sede della neoplasia e l’esposizione ai raggi del sole.

Il 70% dei carcinomi basocellulari si localizza su viso e collo, il 25% sul naso. Altre sedi tipiche sono le guance, la fronte, le regioni periorbitarie.

Questo tumore, come anticipato in precedenza, può presentarsi in varie tipologie.

Oltre a quella nodulare, la più frequente, esiste il carcinoma ulcerato, spesso indolore. L’ulcerazione può attaccare i tessuti molli sottostanti, la cartilagine e l’osso; piano-cicatriziale: si manifesta con una chiazza pianeggiante, al centro della quale si formano ulcerazioni a risoluzione cicatriziale. Ha un decorso molto lento e colpisce sopratutto la fronte, le regioni temporali e il cuoio capelluto; sclerodermiforme: piuttosto raro. Si presenta come una piccola chiazza sclerotica piana, di colorito bianco cereo, solitamente sul naso, sulle tempie o sulle guance di soggetti giovani; pigmentato: è una lesione nodulare o nodulo-ulcerativa ricca di pigmento melanico. Si localizza soprattutto sul viso ed ha un decorso più benigno rispetto alle altre forme; cistico: molto raro e interessa preferibilmente le palpebre.

Carcinoma viso cause

Predisponenti sono: prolungata esposizione al sole, cicatrici, ustioni solari in età infantile, radiazioni ionizzanti, traumi locali, ulcere distrofiche.

Carcinoma Viso terapia

Consiste nell’intervento chirurgico, ma è possibile rimuovere il tumore anche con tecniche di microchirurgia, laser, criochirurgia con azoto liquido, creme a base di immunomodulatori e terapia fotodinamica.

Tumore al seno: ecco le cause e come riconoscerlo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.