CONDIVIDI
uragano irma

Caraibi la forza spaventosa, e in modo violento dell’uragano Maria non si ferma la sua ….rabbia sta compiendo delle vere catastrofe, verso le isole dei Caraibi.

Nella zona del nord-occidentale dell’isola di Porto Rico, la diga di Guajataca è crollata, l’acqua sta causando alluvioni “eccessivamente pericolose”. Lo ha comunicato il servizio meteo Usa (Nws), dicendo ancora, che è in corso l’evacuazione della cittadinanza due centri popolati lungo la litorale a valle dell’invaso: Quebradillas e Isabella, in tutto 70 mila cittadini.

In verde la zona interessata

Il crollo della diga di Porto Rico è avvenuto verso le 14,10 – le 20,10 ora italiana – e secondo il National Weather Service di San Juan, la capitale di Porto Rico.

Nella zona di Isabela, che è ubicata a 15 km a nord-ovest della diga di Guajataca, abitano 45mila persone. Mentre a soli 8 km a nord, c’è Quebradillas, che ci vivono circa 26mila.

La storia della diga a Porto Rico

La diga era stata realizzata nel 1929 per realizzare il lago artificiale di Guajataca, che ha una estensione di 63 km quadrati e una capienza di 42,3 milioni di litri d’acqua. Per atuare tutto ciò fu bloccato il corso dell’omonimo fiume dai esperti del genio militare Usa. Il contenimento della diga era composto da un muraglione di terra fortificato, alto 37 metri.

L’uragano Maria, che nel Paese ha già provocato almeno 12 morti, pian piano si sta spostando dall’isola, pronto a spaventare le isole Turks e Caicos.

Famiglie che scappano via dalle loro casa portando con se quello che riescono a prendere in tutta fretta, bambini spaventati, una vera tragedia che sta colpendo questa povera gente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.