CONDIVIDI

Il carabiniere star di facebook

Dopo il soldato e il detenuto più belli del web, ecco arrivare il carabiniere. Una divisa un po’ troppo aderente, occhiali da sole, barbetta appena accennata, fisico prestante, atteggiamento apparentemente spavaldo… e il piatto è servito!

È bastato uno semplice scatto che ritrae due carabinieri in servizio, in una piazza di cui non si conoscono le generalità, mentre parlano tra loro in mezzo a cittadini e turisti, fasciati in una nuova divisa che regala un effetto molto sexy.

È stato un post pubblicato da Stefano Sechi, universitario ventenne di Torino, noto per la campagna social #omofobiastop lanciata in seguito all’aggressione subita su un autobus nel capoluogo piemontese, a rendere di dominio pubblico questa foto.

“Vogliamo parlare della nuova divisa dei carabinieri? Anzi, vogliamo parlare dei carabinieri? Anzi, vogliamo parlare del carabiniere di destra?”, ha scritto sulla sua pagina facebook a corredo dello scatto. Sicuramente non si aspettava un simile risultato: ben 81mila manifestazioni di apprezzamento e più di 30 mila condivisioni.

“Sinceramente non me l’aspettavo – ammette in un’intervista rilasciata a Il secolo XIX – anche perché voleva essere una cosa estiva, un post così, simpatico. Invece, ha ottenuto una condivisione impressionante. E addirittura mi sono arrivati messaggi, richieste di incontro, e fotografie, anche in intimo, da parte di persone che pensavano che fossi io…”

Ancora non si sa chi sia il carabiniere, e non è detto che voglia uscire allo scoperto. Intanto, continuano i commenti alla foto, alcuni positivi altri negativi. C’è infatti chi critica la nuova divisa, chi disprezza il linguaggio utilizzato dalle donne per fare i complimenti al ragazzo in questione, chi fa semplicemente notare quante risate si starà facendo il bel carabiniere per l’inaspettata fama.

Ma c’è spazio anche per un po’ di polemiche.

“Condivido una foto hot di un poliziotto ed è subito boom: 30 mila condivisioni. Tutti i giornali ne parlano – sottolinea Stefano Sechi su facebook -. Lancio la campagna in memoria delle vittime di Orlando, fa il doppio delle condivisioni, ma nessun giornale/TV la caga (eccetto Vanity Fair, Ansa e Leggo). Questa è l’Italia.”

carabiniere sexy

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.